Fibromialgia: in Lombardia la prima rete di assistenza

Sarà attivata dalla regione per dare percorsi di cura a quanti soffrono di questa patologia. Lo ha annunciato il presidente della commissione salute Monti

commissione sanità

Una rete di assistenza per una malattia spesso poco conosciuta e che non viene considerata cronica: la fibromialgia. Sarà attivata in Lombardia per dare assistenza quanti sono affetti da disturbi spesso invalidanti.

«Abbiamo avuto oggi la conferma, da parte dell’Assessore, che la rete reumatologica sarà la prima ad essere attivata nel nostro sistema sanitario dopo l’approvazione della delibera delle regole. Un primo passo concreto per dare la giusta assistenza ai malati di fibromialgia» ha commentato Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, dopo la seduta di oggi.

«Regione Lombardia proporrà nuovi percorsi di assistenza e valuterà inoltre una serie di percorsi aggiuntivi per l’assistenza a questa categoria di malati  la cui patologia oggi non rientra tra le malattie croniche, a causa di una lacuna legislativa di livello nazionale, che come Lega stiamo cercando di cambiare. Nel frattempo, ci stiamo muovendo a livello lombardo per fare tutto quanto è in nostro potere per aiutare persone che sono costrette a vivere la propria quotidianità tra mille difficoltà».

 «Questo risultato arriva dopo che come Commissione Sanità ci eravamo impegnati in un’opera prima di ascolto dei pazienti, dei medici e delle associazioni – continua Monti – e quindi di sensibilizzazione su questa particolare patologia, fortemente invalidante per chi ne è affetto. A settembre avevamo fatto partire un tavolo di lavoro con le associazioni, che sta andando avanti e oggi è riuscito quindi ad avere dalla Giunta regionale la conferma del primo passo avanti».

«L’obiettivo – conclude Monti – è sia quello di fare il possibile a livello regionale, per aiutare le persone malate, sia di confrontarsi con il Governo e il Ministero della Salute per far riconoscere ufficialmente questa malattia».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore