Il Partito Democratico riparte dalle donne

Le donne del PD cittadino e provinciale si confrontano per confermare l’adesione alla mobilitazione nazionale contro il Ddl Pillon e al presidio organizzato da CGIL e da EOS organizzato per sabato 10 novembre alle 17.30 in piazza del Garibaldino

varie

Il Partito Democratico riparte dalle donne.

Le donne del PD cittadino e provinciale si confrontano per confermare l’adesione alla mobilitazione nazionale contro il Ddl Pillon e al presidio organizzato da CGIL e da EOS organizzato per sabato 10 novembre alle 17.30 in piazza del Garibaldino.

«Il Paese vive momenti di grande difficoltà: è necessario ridefinire le priorità tenendo conto del punto di vista delle donne a proposito di famiglia, lavoro, welfare, sicurezza. Un altro modo è possibile», commentano le organizzatrici. Si i “no” in campo: NO Pillon, NO alla mediazione obbligatoria e a pagamento, NO all’imposizione di tempi paritari e alla doppia domiciliazione/residenza dei minori, NO al mantenimento diretto, NO al piano genitoriale, NO all’introduzione del concetto di alienazione parentale.

Presenti alla presentazione la candidata alla vice segreteria del PD provinciale Alice Bernardoni, la Presidente del PD cittadino Francesca Ciappina, l’Assessora alle Pari Opportunità e ai Servizi Educativi del comune di Varese Rossella Dimaggio, l’onorevole Maria Chiara Gadda.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore