Funivia di Monteviasco, in Regione la “road map”

Intanto in Comune a Luino oggi riunione operativa per fare il punto sul piano di intervento in caso di urgenza sanitaria nella piccola frazione

funivia monteviasco

Alla fine anche negli ambienti regionali è maturata la convinzione della necessità di un percorso legato ad una serie di azioni per intervenire subito sulla funivia Ponte di Piero-Monteviasco proposto giusto una settimana fa in seno alla Comunità Montana Valli del Verbano.

Oggi e domani è in corso la discussione e la votazione al bilancio di previsione 2019-2021 di Regione Lombardia. Il Presidente del Gruppo Consiliare “Fontana Presidente”, Giacomo Cosentino, ha portato in votazione nell’aula del Pirellone un ordine del giorno che definisce lo strumento col quale Regione Lombardia potrà intervenire per aiutare gli enti locali nell’eseguire i lavori di messa a norma della funivia di Curiglia con Monteviasco, e successivamente individuare il nuovo gestore dell’impianto.

«Grazie a un confronto che ho già avuto, in temi rapidissimi, coi tecnici di Regione Lombardia e la condivisione dell’assessorato gli enti locali guidato da Massimo Sertori, ho deciso di presentare, in occasione della votazione del bilancio regionale di previsione, un ordine del giorno col quale si va ad individuare nell’accordo di programma – o altro strumento idoneo – il percorso corretto che, se approvato dall’aula nelle prossime ore, adotterà Regione Lombardia per favorire la predisposizione di un progetto finalizzato alla riattivazione della funivia Ponte di Piero – Monteviasco». Così il consigliere regionale Giacomo Cosentino, che prosegue: «L’ordine del giorno formalizza e definisce un percorso che abbiamo già iniziato per aiutare il Comune di Curiglia a non far morire uno dei borghi più belli d’Italia: nei giorni scorsi ci siamo già riuniti coi funzionari dell’assessorato regionale alle infrastrutture e con quelli dell’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale per definire i prossimi passaggi, anche se non sono ancora arrivati dall’ufficio speciale del Ministero dei Trasporti (USTIF) le indicazioni per la messa in sicurezza dell’impianto».

«La situazione resta complicata ma c’è la volontà, sia da parte nostra che da parte dei tecnici, di fare tutto il possibile per trovare una soluzione. Appena verranno rese note le prescrizioni inerenti gli interventi strutturali da eseguire per mettere a norma l’impianto si potrà procedere con la quantificazione dei lavori necessari ma nel frattempo credo che ci sarà un sopralluogo dei tecnici per iniziare a fare alcune ipotesi».

«In parallelo stiamo già ragionando per capire la procedura corretta per individuare un nuovo gestore, altrimenti si rischierebbe di concludere i lavori ma non avere il soggetto in grado di gestire l’impianto. Ringrazio il Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, Francesco Paglia, per la pazienza e la passione con cui sta seguendo tutto l’iter e per il supporto territoriale che ci sta dando. Esprimo infine vicinanza ai famigliari di Silvano Dellea, che ho voluto ricordare oggi in aula».

LA RIUNIONE OPERATIVA IN COMUNE A LUINO

Stamane presso il Comune di Luino si è svolta una riunione per affrontare il delicato tema del perdurare dell’isolamento della località di Monteviasco in Curiglia, correlato alle possibili emergenze e urgenze di tipo sanitario che ivi si potrebbero verificare.

Il Dottor Guido Garzena, dirigente responsabile AAT 118 Varese ed Alto Milanese ha illustrato le criticità legate al soccorso in montagna in luoghi isolati, sia per le possibilità o difficoltà connesse all’utilizzo dell’elisoccorso che per affrontare adeguatamente il tema del rischio sanitario in condizioni limite.Si è rivelata un’occasione importante di confronto e di studio, anche nell’ottica di definire aspetti procedurali e dettagli per eventuali emergenze.

Alla riunione presenti rappresentanze delle forze dell’ordine, i vigili del fuoco con il Vice Sindaco del Comune di Luino Alessandro Casali del Comune di Luino e il Sindaco di Curiglia con Monteviasco Ambrogio Rossi; inoltre, a rappresentare la Comunità Montana Valli del Verbano il Vice Presidente Giuseppe Galliani e l’Assessore Simona Ronchi, per ATS Insubria il Dottor Lucas Maria Gutierrez, il Dottor Gianluigi Gariboldi Direttore UOC Reti di Offerta, Qualità e Piano dei Controlli del Dipartimento PAAPSS, e la Dottoressa Barbara Lamperti Direttore UOC Distretto Sette Laghi, per la per la Croce Rossa Sezione di Luino Diego Elli, Delegato dal Presidente, per Padana Emergenza il Presidente Marco Astori, per il soccorso alpino l’Ingegner Luca Boldrini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore