Uno coro di “voci libere” per continuare a cantare

Il coro è formato da persone con disagio mentale. Si esibiranno in un evento che ha l'obbiettivo anche di dare continuità al progetto lanciato da Centro Diurno di Somma

Le ortensie "abbracciano" Villa Montevecchio

Domenica 16 dicembre alle ore 17.00 ci sarà un evento importante a Villa Montevecchio di Samarate: “Noi, la musica e la nostra voce”.

L’Associazione culturale musicale Delay in collaborazione con la Fondazione Montevecchio presenterà un evento dedicato alla salute mentale.

Durante l’evento si esibirà il coro “Le Voci Libere”, formato da persone con disagio mentale e da volontari e diretto da Alex Gasparotto che assieme a Roberta Raschellà , fondatore dell’associazione Delay e direttore della scuola di musica Lizard Gallarate con sede operativa in Villa Montevecchio.
È prevista una raccolta fondi per finanziare il proseguimento del “progetto coro”, iniziato circa 5 anni fa come progetto riabilitativo del CRA e Centro Diurno di Somma Lombardo, servizi psichiatrici pubblici che ospitano utenti con disagio mentale. Attualmente il progetto prosegue per iniziativa dell’associazione culturale Delay ed è finalizzato alla cura e risocializzazione dei partecipanti.

All’appuntamento saranno presenti il dottor Roberto Mondin, il dottor Irmangelo Casagrande, il dottor Marco Goglio e la dottoressa Gisella Perucchetti.

L’evento è totalmente gratuito ed è aperto a tutti, alla fine dell’esibizione del coro verrà offerto un piccolo rinfresco.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore