La sfida della biblioteca ai lettori: “Dieci libri in tre mesi”

Il 25 maggio, a conclusione dei 3 mesi di gara e durante il Maggio dei Libri, verranno proclamati i 3 vincitori

biblioteca busto arsizio

“Leggi che ti passa!” E’ questo il nome della prima edizione della Reading Challenge lanciata dalla Biblioteca G.B. Roggia.

Da lunedì 25 febbraio a sabato 25 maggio la Biblioteca invitano i lettori a partecipare a una entusiasmante sfida di lettura: dieci libri in tre mesi. Ce la faranno i nostri eroi, utenti della biblioteca a completare tutte le categorie previste dalla sfida?

La Reading Challenge (che riprende un po’ l’idea de L’amica Geniale di Elena Ferrante, ndr) è aperta a tutti gli iscritti alla Biblioteca. Ogni partecipante riceverà una scheda personale dove indicare il titolo del libro letto: ogni lettura verrà validata dal timbro della Biblioteca.

Dieci le categorie previste dalla sfida:
1) Un libro con un numero nel titolo
2) Una raccolta di racconti
3) Un libro ambientato nel periodo natalizio
4) Un libro che ha vinto il premio Strega
5) Una storia vera
6) Un saggio che parli di un argomento di attualità
7) Il primo libro di uno scrittore diventato famoso
8) Un libro di un autore con le tue stesse iniziali
9) Un classico per ragazzi che non hai mai letto
10) Un libro che parli di una libreria o di una biblioteca.

Il 25 maggio, a conclusione dei 3 mesi di gara e durante il Maggio dei Libri, verranno proclamati i 3 vincitori.

“La ‘sfida di lettura’ – dichiara l’Assessore all’Identità e Cultura Manuela Maffioli – lanciata dalla Biblioteca Comunale è il più recente, innovativo strumento di promozione della lettura e dell’oggetto ‘libro’, naturale missione di ogni biblioteca e di ogni Assessorato alla Cultura. Quella che parte da Busto vuole può essere anche una sfida più ampia: la sfida a mettere la Cultura al centro, perché diventi davvero strumento di sviluppo, non solo delle menti, delle coscienze e, quindi, degli individui, ma anche della città e del suo ‘sistema’”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore