Una Varese senza plastica con Filippa Lagerback

C'era anche Filippa Lagerback (accompagnata dal marito Daniele Bossari) alla presentazione del progetto #VaresePlasticFree, che vuole preparare la città giardino per tempo alla normativa europea che eliminerà e le stoviglie di plastica

#vareseplasticfree

C’era anche Filippa Lagerback alla presentazione del progetto #VaresePlasticFree, che vuole preparare la città giardino per tempo alla normativa europea che eliminerà e le stoviglie di plastica. La celebre presentatrice svedese, ormai varesina da anni, ha infatti accettato volentieri il ruolo di testimonial per un progetto che vuole far raggiungere a Varese l’obiettivo europeo in tempo e senza affanni.

Una direttiva dell’Unione Europea infatti fissa al 2021 l’anno in cui i paesi membri della UE elimineranno dai loro locali pubblici, dalle loro feste e dalle loro manifestazioni le stoviglie di plastica, i bicchieri i piatti e le cannucce non sostenibili, non riciclabili quindi.

E Varese vuole farsi trovare preparata, con un progetto che vedrà il Comune di Varese alla “cabina di regia” ma le varie realtà associative e commerciali come assolute protagoniste. In primis, la neonata associazione “Ama&vivi plastic free” che ha fatto da locomotiva all’intera iniziativa.

#vareseplasticfree
Le promotrici dell’associazione

FESTA DEL RUGBY E GELATO DI BUOSI TRA I PRIMI PROMOTORI DI #VARESEPLASTICFREE

Alla presentazione, infatti, hanno fatto la parte del leone la festa del Rugby di Giubiano e la gelateria Buosi: che hanno già avviato autonomamente iniziative che eliminano la plastica nelle loro confezioni. Per Buosi, si tratta di un percorso complesso che è cominciato nel 2015 e coinvolge tutto il processo, per arrivare  a fare una raccolta differenziata corretta e ridurre al minimo le confezioni non sostenibili.

Per il Rugby Varese invece, il progetto inizia ora, ma ha ambizioni notevoli: durante l’attività sportiva infatti, consumano circa 4mila bottigliette di plastica, che saranno sostituite da borracce di alluminio ricaricabili, per i giovani sportivi e per i loro ospiti. Una sostituzione che sperano sia completata entro il 2020. Mentre la festa del Rugby già da quest’edizione sarà plastic free: e i 50mila bicchieri, le 8000 vaschette di patatine e i 5000 piatti usati saranno completamente riciclabili.

#vareseplasticfree

UN DECALOGO E UNA VETROFANIA PER I COMMERCIANTI PLASTICFREE

Anche l’assessorato al commercio è coinvolto nel progetto: dopo una serie di incontri con i commercianti, hanno deciso per azioni promozionali per i negozianti che si adeguano a questa buona pratica. Un decalogo del commerciante plasticfree e una vetrofania da esporre saranno i segni distintivi di chi ha fatto questa scelta.

La prima, ovviamente, è stata consegnata dall’assessore Ivana Perusin  a Juanita Lorenzon, socia della gelateria Buosi.

#vareseplasticfree
Il momento della consegna

A FINE GIUGNO LA PRIMA “MOVIDA PLASTIC FREE”

Tra i prossimi appuntamenti, uno organizzato dal comune: fare una serata speciale tra i locali della movida, dove tutti sono “plastic free”. Una serata in centro totalmente sostenibile, con l’aiuto di tutti i locali della movida.

#vareseplasticfree

FILIPPA LAGERBACK IN SALA MATRIMONI CON DANIELE BOSSARI: “INSIEME PER UNA CAUSA CUI TENIAMO ENTRAMBI”

Non è usuale vedere Filippa Lagerback e suo marito Daniele Bossari insieme, quando uno di loro è presente a un evento per lavoro. La coppia, molto unita nella vita, professionalmente è indipendente: colpisce quindi che  il vincitore dellla seconda edizione del Grande Fratello VIP sia seduto su una sedia in fondo alla sala, a fare foto con orgoglio a sua moglie.

#vareseplasticfree

«Questa è una campagna a cui tengo molto anch’io, per questo mi fa piacere starle vicino» spiega Bossari. Così, i giardini Estensi si sono potuti godere una delle più belle coppie di sposi di Varese, sorridenti insieme.

#vareseplasticfree
Filippa Lagerback e Daniele Bossari

 

 

 

 

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore