Ecco i nomi dei sindaci della valle Olona

Scenari diversi in valle Olona dopo il voto di domenica: eco chi ce l’ha fatta e amministrerà i paesi del territorio per i prossimi cinque anni

Elezioni 2019

Scenari diversi in valle Olona dopo il voto di domenica. Se in alcuni comuni del territorio si premia il lavoro fatto dal sindaco uscente, confermando i Primi cittadini anche per un secondo mandato, come a Olgiate Olona e Gorla Minore, in altri paesi i cittadini hanno scelto di voltare pagina e dare una possibilità a proposte nuove, come a Gornate Olona, Marnate, Fagnano Olona e Solbiate Olona, a Castelseprio.
C’è poi Lonate Ceppino, dove ad essere premiato è il lavoro fatto dall’Amministrazione: i sindaci uscenti hanno infatti presentato un successore che è stato capace di conquistare la fiducia dei cittadini.

Giovanni Montano di Olgiate Olona si riconferma sindaco: la sua lista civica ‘Paese da vivere’ ottiene il 49,99% dei voti, superando Alda Acanfora, di ‘Olgiate Insieme’ (lista supportata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) che ha raccolto il 40,76% dei consensi. Al terzo posto Paolo Colombo, del Movimento 5 Stelle, che arriva al 9,25%.

Anche a Vittorio Landoni viene confermata la fiducia dei cittadini di Gorla Minore: il candidato di ‘Per una comunità rinnovata’ ha ottenuto il 52,43% dei consensi. Con questa vittoria, la lista civica arriverà a venti anni continuativi di amministrazione del paese. La sfidante, la 38enne Fabiana Ermoni della lista ‘Progetto per Gorla + Viva’ ( supportata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) si ferma al 47, 57%.

A Gornate Olona è Paolino Fedre il nuovo sindaco: la sua ‘Gornate Civica’ ottiene il 56,53% dei consensi, battendo Andrea Salvalaggio e la sua lista ‘Insieme per Gornate’, sostenuta da Lega e Forza Italia, ferma al 43,47%. Il sindaco uscente, Barbara Bison, in squadra con Salvalaggio, siederà dunque sui banchi dell’opposizione.

Cambio pagina per Marnate, dove a sorpresa Elisabetta Galli di ‘Qui, per esserci’ ottiene il 44,39% e batte la lista dell’Amministrazione uscente ‘Per Marnate’, che presentava l’ex presidente della Pro loco cittadina, Roberto Pozzoli, ed era supportata da Marzo Scazzosi, sindaco uscente: Pozzoli si ferma al 36,22%. Il 19,39% dei marnatesi ha invece dato il suo voto a Fernando Morandi e alla sua lista ‘Vivi Marnate’.

A Fagnano Olona, nella corsa a quattro, ha la meglio Maria Elena Catelli, di ‘Più Fagnano’ (lista sostenuta da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia), che ottiene il 44,83% dei voti. A seguire Dario Moretti, di ‘SiAmo Fagnano, che si ferma al 30,52%; Paolo Carlesso di ‘Solidarietà e progresso – Fagnano Bene Comune’ (la lista dell’Amministrazione uscente), al 14,52% e infine il candidato del Movimento 5 Stelle, Walter Lomi, che ottiene il 10,13% dei consensi.

Nulla di fatto per Samantha Caprioli de ‘La voce solbiatese’: la candidata supportata dal sindaco uscente Luigi Melis si ferma al 44,76%. A ottenere la fiducia dei solbiatesi è Roberto Saporiti di ‘Più Solbiate’, che conquista il 55,24% dei voti dei cittadini di Solbiate Olona.

A Castelseprio vince la ‘Lista civica sepriese – Insieme possiamo’ che fa eleggere Silvano Martelozzo, con il 51,75% dei voti. ‘Castelseprio che vorrei’, la lista supportata dalla Lega e in continuità con l’amministrazione uscente, si ferma al 40,51% con la candidata Sara Canavesi. Antonello Galfredi e la sua ‘Uniti per Visevàr’ ottengono il 7,74%.

Nella sfida tutta al femminile di Lonate Ceppino, infine, ha la meglio Emanuela Lazzati, di ‘Lega Lonate’, che ottiene un successo netto con il 72,87 % dei voti: la candidata raccoglie il testimone dal sindaco uscente Massimo Colombo, che ha concluso il suo secondo mandato . La sfidante, Stefania Zanasca di ‘Lonate in comune’ si ferma al 27,13% dei consensi.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore