“Un palco di Gioia” per il parco inclusivo di villa Mylius

Domenica 2 giugno spettacolo di beneficenza all'interno della tensostruttura dei Giardini Estensi di Varese: tra i protagonisti c'è anche Italo Giglioli

parco gioia varese

Domenica 2 giugno, alle 20.30, si terrà lo spettacolo di beneficenza “Un Palco di Gioia” all’interno della tensostruttura dei Giardini Estensi di Varese.

L’evento, organizzato con il patrocinio del Comune di Varese, è a favore della raccolta fondi per il progetto “Parco inclusivo ASBI (Associazione Spina Bifida Italia) – ParcoGioia” che verrà realizzato nell’area di Villa Mylius a Varese.

Nel corso della serata saliranno sul palco diversi gruppi musicali e cantanti, con un ospite di eccezione direttamente dalla scuderia di Zelig: il cabarettista Italo Giglioli. Presenterà la serata Marco Caccianiga.

«Si tratta si un evento benefico – spiega l’organizzatrice della manifestazione Michela Dell’Angelo  che ha lo scopo di raccogliere fondi necessari all’acquisto di giochi per un’area ludica strutturata con attrezzature e ausili adatti a bambini con differenti patologie fisiche e sensoriali. Nello specifico il progetto si propone di tradurre in realtà concrete l’approccio alla disabilità contribuendo a ridurre, anche nel momento del divertimento, quelle barriere ambientali che ostacolano ancora oggi una relazione libera tra bambini, con e senza disabilità».

«Abbiamo constatato che negli ultimi anni –  Spiega Anita Romeo, fondatrice di ParcoGioia con Emanuela Solimeno  – la qualità della vita dei bambini con disabilità ha fatto enormi passi in avanti in Italia, arrivando a una condizione di integrazione in molti ambiti quotidiani della vita. Tuttavia, anche laddove il livello di integrazione è elevato, risulta ancora difficile incontrare bambini con disabilità vivere momenti informali e ludici insieme ai loro coetanei. Soprattutto è difficile vedere un bambino con disabilità in luoghi dove comunemente si ritrovano gli altri coetanei, come il parco giochi, l’oratorio, le giostre, la ludoteca».

«Abbiamo notato che i molteplici bisogni che caratterizzano la disabilità portano a concentrare l’attenzione della famiglia, dei servizi e della comunità, sulla “disabilità” prima che sul bambino, con un forte utilizzo di energie verso attività ritenute “utili” perché riabilitative – aggiunge Emanuela Solimeno, cofondatrice  di ParcoGioia – Progettare quindi un’area giochi che sia accessibile e fruibile da tutti è sembrato un evento concreto per la comunità che finalmente può vedere realizzato il desiderio e il diritto di questi bambini di vivere momenti di inclusione con i loro pari, senza dover fronteggiare le barriere che un normale parco giochi può comportare».

L’appuntamento è quindi per domenica 2 giugno: l’inizio dello spettacolo è alle 20.30, l’ingresso è gratuito con offerta libera. Per tutte le informazioni sull’evento, le info sono sulla pagina Facebook di ParcoGioia.

Per le attività di ASBI il sito è www.spinabifidaitalia.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore