Gran Premio di Lugano alle porte, torna in gara Fabio Aru

L'annuncio del campione sardo a due mesi da una delicata operazione: «Recupero positivo, la gara è un test». Atteso nel gruppo anche Nibali, già sicuro Esteban Chaves

fabio aru ciclismo uae team emirates 2019

Bella sorpresa per gli organizzatori del Gran Premio di Lugano di ciclismo ma anche per tutti i tifosi che vivono al di là e al di qua della frontiera. Nella gara su strada prevista per domenica 9 giugno e giunta alla sua 73a edizione sarà al via anche Fabio Aru, una delle stelle del pedale italiano che è stato costretto a saltare gran parte della stagione per via di una operazione di angioplastica dell’arteria iliaca della gamba sinistra eseguita a inizio aprile. (foto UaeTeam/Bettini)

Il capitano del UAE Team Emirates ha deciso di partecipare di concerto con lo staff tecnico: «Ho seguito il percorso di riabilitazione e recupero previsto, avvertendo sensazioni sempre positive e senza incontrare alcun problema, quindi abbiamo ritenuto utile partecipare al GP Lugano per assaggiare il ritmo di gara» ha spiegato il forte corridore sardo in un comunicato emesso dalla sua squadra che schiererà al via, tra gli altri, anche Pogacar, Polanc e Ulissi. Non ci sarà invece il varesino Eddy Ravasi che fa parte della compagine emiratina.

Sul percorso ticinese che misura 179 chilometri, Aru dovrebbe ritrovare il suo ex compagno e capitano Vincenzo Nibali: lo “Squalo”, secondo al Giro d’Italia vinto da Carapaz, è nella lista dei pre-iscritti da parte della Bahrein-Merida. Proprio oggi è stato intanto reso noto il suo prossimo passaggio alla Trek-Segafredo per i prossimi due anni: a dirlo è stato il patron di Segafredo, Massimo Zanetti.

Altro nome illustre tra quelli che vedremo in gara a Lugano è quello di Esteban Chaves, una vittoria di tappa al Giro (San Martino di Castrozza) da affiancare alle due già conquistate in passato e al secondo posto del 2016, proprio alle spalle di Nibali. Il colibrì colombiano capeggerà la “varesina” Mitchleton-Scott, team australiano che ha sede alle porte della Città Giardino. A proposito di varesini, potrebbero disputare la prova organizzata dal Velo Club Lugano anche il reduce dal Giro Ivan Santaromita (Fantini Vini-Nippo-Faizané) e il valceresino Nicholas Rinaldi (Iseo-Rime-Carnovali). Venerdì ne sapremo di più con la pubblicazione della starting list completa.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore