Stadio e “Varesello”, il Comune invita gli investitori stranieri

Palazzo Estense scrive ad alcune ambasciate per spingere il bando sui due impianti sportivi. Il 2 luglio l'incontro pubblico al Salone Estense

lavori stadio franco ossola masnago 2018

Martedì 2 luglio, alle 18,30, il Salone Estense di via Sacco ospiterà un incontro con i vertici del Comune nel quale sarà approfondito il bando con cui verrà assegnata la gestione dello stadio “Franco Ossola” e del centro sportivo “Varesello” per i prossimi 18 anni.

L’occasione per chiedere informazioni e chiarimenti in merito a un’operazione determinante per il futuro di due strutture centrali per lo sport cittadino. Strutture che – lo spiega quest’oggi il Comune con una nota ufficiale – potrebbero essere prese in carico anche da soggetti stranieri. «La nostra volontà – sono le parole del sindaco Davide Galimberti e dell’assessore Dino De Simone – è quella di allargare sempre più gli orizzonti del “Franco Ossola” e di “Varesello”. Il tentativo che portiamo avanti da anni è di rendere Varese sempre più una città capace di uscire dai propri confini geografici e lo sport in questo può certamente dare una mano».

Per spingere (anche) questa opzione, Palazzo Estense sta scrivendo alle ambasciate in Italia di alcuni Paesi esteri, per illustrare il bando e sondare il terreno per eventuali interessamenti. La “mossa” del Comune ricalca quanto avvenuto in alcuni ambiti europei, con gli investitori richiamati prima dalla possibilità di gestire gli impianti e quindi coinvolti negli investimenti nello sport. Ricordiamo che la concessione dei due impianti avrà una durata prevista di 18 anni e un valore stimato di oltre 7 milioni e 870mila euro. Il nuovo gestore dovrà provvedere a interventi di manutenzione pari a 617.480 euro per il “Franco Ossola” e a 416.500 euro per “Varesello”.

Stadio e “Varesello”, pubblicato il bando

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore