Statale, arriva il sensore anti code

Il dispositivo permetterà di gestire meglio i picchi di traffico. Per due weekend movieri sul posto. La chiusura della strada sotto al ponte ferroviario di Luino posticipata a lunedì 4

Avarie

Ci vorranno dieci giorni per completare la posa e la messa in funzione di uno speciale sensore di traffico sul cantiere della strada statale 394 tra Maccagno e Luino, al centro di forti polemiche e preoccupazioni per via del maxi ingorgo di domenica scorsa.

Il tema è finito direttamente in prefettura dove è stata convocato il tavolo provinciale per l’ordine e la sicurezza, appuntamento a scansione periodica dove vengono discusse le criticità.

Ordine e sicurezza che ha a che vedere con cantiere della statale dal momento che sono stati proprio gli amministratori interessati dal passaggio sulla strada a sollevare non solo i disagi per gli automobilisti, ma gli enormi problemi legati al transito di mezzi di emergenza in caso di necessità. All’incontro, presieduto dal prefetto Enrico Ricci erano presenti anche i vertici delle forze dell’ordine e i referenti territoriali di Anas (nella foto, insieme al sindaco Andrea Pellicini e Fabio Passera, di spalle).

Avarie

L’azienda ha assicurato di dotare la strada di questi strumenti elettronici posizionati soprattutto verso Luino e in grado di leggere in tempo reale gli accumuli di auto così da far smaltire subito il traffico e consentire di lasciare completamente libera la corsia in modo da limitare il pericolo di un “tappo“ stradale a fronte di un forte afflusso di veicoli. Più o meno quanto avvenuto domenica scorsa, quando passate le 17 si è verificato un ingorgo con centinaia di auto rimaste bloccate.

«Giusto che Anas prenda provvedimenti, ma è bene ricordare che sarà importantissimo rispettare il rosso – ha spiegato il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca Fabio Passera, anche lui rimasto coinvolto nell’ingorgo di qualche giorno fa – mai come con questo momento ciascuno deve fare la sua parte e agli automobilisti chiedo di essere molto attenti alla guida e di fermarsi subito non appena scatta il rosso, altrimenti si rischia di impegnare l’unica corsia disponibile nel tratto dei lavori, corsia che deve rimanere scorrevole».

Avarie

Per la posa della nuova strumentazione ci vorranno 10 giorni. Pertanto per i prossimo weekend a partire dalle 16.30 fino alle 19, 19.30 verranno impiegati dei movieri che sottoporranno il sistema a test, ma al contempo interverranno immediatamente in caso di problemi. I giorni in cui il cantiere sarà presidiato saranno giovedì, sabato e domenica di questa settimana, e venerdì, sabato e domenica della prossima. Il sistema dovrebbe dunque entrare a regime per lunedì 11 novembre.

LA CHIUSURA DELLA 394 A LUINO – Sul fronte della viabilità arriva inoltre una notizia importante per chi viaggia verso Luino: la chiusura della strada statale 394 all’altezza di viale Dante Alighieri per lavori sul ponte ferroviario verrà posticipata di qualche giorno. La strada non chiuderà dunque domani mattina 31 ottobre ma la chiusura è prevista per lunedì 4 novembre. I lavori dureranno una quarantina di giorni.

CANTIERE 394 TUTTI GLI ARTICOLI

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 30 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore