La Sitip fa sul serio, presentate due richieste di autorizzazione per la ex-Mizar

Il primo passo è la realizzazione di due medie strutture di vendita separate, una da 1500 mq e una da 2.500

ex-mizar beata giuliana

La Sitip, proprietaria dell’area ex-Mizar di Busto Arsizio, inizia a fare sul serio. Sono due le domande di autorizzazione per l’esercizio di media struttura di vendita (una nel settore alimentare da 1500 metri quadri e una alimentari e non da 2500) presentate allo sportello unico attività produttive.

Il progetto di trasformazione della grande area industriale sul Sempione, collocata in una posizione strategica tra il nuovo Palaginnastica che dovrebbe vedere la luce l’anno prossimo e il nuovo ospedale unico a Beata Giuliana che sorgerà nel prossimo decennio, avanza a passi veloci e sicuri. Almeno così sembra se è vero che l’obiettivo dichiarato nella richiesta allo sportello unico attività produttive è quello di avviare i lavori entro un anno.

Il progetto nel suo complesso lo abbiamo presentato qui

Cinema, negozi e centro sportivo: ecco il piano per la ex-Mizar

 Tutti gli articoli sulla ex-Mizar

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore