Allergico al kiwi, bimbo trasportato in ospedale

L'intolleranza non era stata segnalata alla scuola. L'alunno è in buone condizioni

kiwi

Un frutto a merenda non sempre è la scelta più salutare.
È successo oggi pomeriggio ad un alunno di otto anni della primaria Medea di Varese.

Come spuntino agli alunni è stato distribuito il kiwi. Dopo averlo mangiato, però, il bambino ha cominciato a tossire insistentemente.

Le educatrici hanno, quindi, attivato la procedura di soccorso chiamando il 112 e avvertendo i genitori. L’ambulanza è arrivata in poco tempo e ha trasportato il bambino al pronto soccorso dell’ospedale Del Ponte dove i medici hanno verificato l’episodio allergico. Le condizioni non sono gravi.

L’allergia non era stata segnalata alla scuola, forse perché il bambino non aveva manifestato prima l’intolleranza.

Il principale allergene del frutto è l’enzima actinidina che provoca gonfiore improvviso, prurito e bruciore della bocca (labbra e lingua) e della gola. Nei casi più gravi non si escludono difficoltà respiratorie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore