Ernest Airlines continua a volare. “Ma con ritardi e cattiva comunicazione”

A pochi giorni dalla revoca della licenza, i passeggeri del volo proveniente da Tirana si sono lamentati soprattutto della difficoltà di avere informazioni

Ernest airways

Il 13 gennaio Enac revocherà la licenza di volo a Ernest Airlines. Ma, fino ad allora, ci sono ancora diversi voli in programma, e diversi passeggeri sono preoccupati per il loro volo.

È stato così per i viaggiatori del volo del 2 gennaio proveniente da Tirana e diretto a Malpensa. Alcuni passeggeri, una volta scoperta la revoca della licenza alla compagnia – annunciata il 29 dicembre – hanno chiesto informazioni sul proprio volo, ma hanno fatto fatica a ricevere una risposta.

«Mia moglie è partita il 27 e ha preso il volo di ritorno del 2 gennaio» ci racconta Cesare Nicola. «Il 29 abbiamo scoperto della vicenda di Ernest: abbiamo cercato subito di contattarli, per capire se ci sarebbero stati problemi con il volo. Ma – denuncia – nessuno ci ha risposto al call center né alle mail. Dopo vari tentativi, abbiamo provato a scriver loro tramite Messenger (il servizio di messaggistica di Facebook, ndr), e alla fine ci hanno risposto».

Il volo, previsto in partenza alle 19.10, è invece decollato alle 21.40. «Abbiamo avuto un po’ di timore in questi giorni – ammette – ma almeno è andato tutto bene».

Anche altri passeggeri hanno riscontrato lo stesso problema, oltre a quello del ritardo: «Non siamo sorpresi per il ritardo – affermano all’unisono diversi viaggiatori atterrati a Malpensa – è già capitato diverse volte con questa compagnia». Una passeggera lamenta il mancato rimborso di un volo cancellato: «Mi devono 150 euro da un anno».

Ernest Airlines ha già comunicato di voler attivare «tutte le azioni per ottenere la revoca dello stesso provvedimento», e spera di poter tornare a riattivare le proprie rotte, dirette principalmente a TiranaKiev, Lvov. La revoca è stata fissata al 13 gennaio principalmente per permettere ai passeggeri di festeggiare tranquillamente il Natale ortodosso, previsto il 7 gennaio.

Curiosamente, appena pochi giorni prima della revoca di Enac, la compagnia aveva annunciato cinque nuovi collegamenti da Orio al Serio per Tolosa, Minorca, Ibiza, Olbia e, sempre in Ucraina, Odessa.

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 03 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore