Il Merano non fa sconti: Mastini al tappeto in casa

Ai gialloneri non basta il grande sostegno del PalAlbani: le Aquile passano 6-3 e si riprendono il primato in classifica. Ben tre pali colpiti dai padroni di casa

Mastini Merano

Tocca di nuovo al Merano fare festa al termine dell’incrocio con i Mastini. A sei giorni dalla tiratissima ed emozionante finale di Coppa Italia, nel match valido come ripresa del Master Round di IHL, le Aquile passano al PalAlbani 6-3  e si riprendono anche il primato in classifica che era stato loro sottratto dalla squadra di Massimo Da Rin nei primi due turni della seconda fase.

Ai gialloneri non è bastato, quindi, il supporto di un pubblico clamoroso, con oltre 1.000 spettatori (dato ufficiale: 1.017) a sostenere la squadra per ringraziarla della bella avventura in Coppa di settimana scorsa. Tanto entusiasmo ha, purtroppo, fatto subito i conti con la realtà: Merano avanti di due reti dopo meno di 7′ a causa delle reti messe a segno da Nardi su “disco impazzito” e da Lo Presti in superiorità.

Il Varese, con due assenze cruciali come quelle di Schina e Raimondi, hanno messo presto sotto pressione il portierone ospite Tragust che, come in Coppa, ha iniziato a sfoderare parate decisive. Ma sul finire della prima frazione, i padroni di casa hanno riacciuffato il pareggio. Protagonista la prima linea: Perna ha siglato l’1-2, poi Marcello Borghi ha trovato il varco giusto per mandare le squadre al riposo in perfetta parità.

L’intervallo però ha annullato l’inerzia a favore dei Mastini e così, dopo qualche schermaglia, è Radin a rimettere avanti il Merano con un tiro infilato accanto al secondo palo. Da lì in poi, le Aquile comanderanno il punteggio sino al termine grazie anche al solito Tragust, bravo su Vanetti e Franchini, poi, successivamente anche su M. Borghi. Anche Tura replica alla grande alle folate bianconere, la traversa ferma Perna e subito dopo arriva il poker ospite con Mitterer in slalom. Il Varese, qui, rischia il crollo perché un errore in uscita dal terzo consente a Nardi di guadagnare il disco e di scaricarlo in rete. Buon per i gialloneri che Asinelli, in precedenza impreciso, trovi il tiro buono per il momentaneo 3-5 di fine seconda frazione.

Sospinto dai tifosi, il Varese prova a schiacciare sull’acceleratore al rientro ma i pali della porta di Tragust tradiscono Perna e Borghi, di nuovo. Il Merano esce indenne da qualche situazione di inferiorità e sfrutta un gioco volitivo ma poco concreto dei Mastini. L’ennesimo miracolo di Tragust consiglia di provare il tutto per tutto: fuori Tura e uomo in più sul ghiaccio nel finale, ma le Aquile reggono l’assalto e segnano il 6-3 a porta vuota. Un risultato che non scoraggia il pubblico: tre minuti di applausi incessanti alla fine e striscioni di incoraggiamento esposti in Curva Nord.

MASTINI VARESE – MERANO PIRCHER 3-6
(2-2; 1-3; 0-1)

RETI: 0’12” Nardi (M – Lo Presti, Pontus Moren), 6’04” Lo Presti (M – Radin, Terzago), 15’55” Perna (V – M. Borghi, Re), 19’01” M. Borghi (V – Vanetti, Tedesco); 22’42” Radin (M – Borgatello, Lo Presti), 37’59” Mitterer (M – Faggioni), 38’38” Nardi (M – Borgatello), 39’50” Asinelli (V – Ilic, Piroso), 59’54” Lo Presti (M – Nardi, Pontus Moren)

VARESE: Tura (Menguzzato), Re, Cecere, E. Mazzacane, F. Borghi, Lo Russo, Ilic; Perna, Ross Tedesco, Franchini, Vanetti, Andreoni, Teruggia, M. Mazzacane, M. Borghi, Piroso, Asinelli, Di Vincenzo, Privitera, Odoni. All. Da Rin.

CLASSIFICA: Merano 22; VARESE 21; Pergine, ValpEagle 17; Bressanone 14; Appiano 10.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 26 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore