Manca il sapone e bagni non puliti. Sciopero alla Whirlpool

I lavoratori si sono fermati per un'ora e mezza. Berardi (rsu): «Bisogna mettere in condizione le persone di lavorare in sicurezza»i

PMY 2018 Whirlpool

I lavoratori del magazzino microonde dello stabilimento Whirlpool di Cassinetta di Biandronno hanno scioperato dalle 8 alle 9 e 40 di questa mattina per protestare contro il mancato rispetto delle norme igieniche. Nei bagni manca il sapone antibatterico e non viene fatta la regolare pulizia e il cambio asciugamani. «Come rsu – spiega Matteo Berardi della Fiom Cgil – abbiamo avuto un incontro straordinario con l’azienda all’inizio dell’emergenza Coronavirus consapevoli che per far lavorare in sicurezza le persone bisognava capire quali strumenti fossero più adatti. Lo sciopero nasce da una mancanza reale nei bagni del reparto microonde rimasti senza sapone e senza cambio asciugamani. Insomma, l’abc per la prevenzione del contagio».

 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore