Le frontiere tra Italia e Svizzera non riaprono il 3 giugno: il no di Berna

Lo ha annunciato oggi in conferenza stampa la consigliera federale Karin Keller-Sutter, comunicando che la data del 3 giugno è troppo vicina e ipotizzare la riapertura in quella data è prematuro

Lavena Ponte Tresa Dogana

La Confederazione elvetica ha deciso di non riaprire le frontiere con l’Italia il 3 giugno.

Lo ha annunciato oggi in conferenza stampa la consigliera federale Karin Keller-Sutter, comunicando che la data del 3 giugno è troppo vicina e ipotizzare la riapertura in quella data è prematuro.

Della decisione sono state informate le autorità italiane: «Le autorità svizzere e italiane – ha detto la consigliera – restano in contatto e proseguono gli scambi per coordinare le tappe verso la riapertura e gli eventuali provvedimenti sanitari collegati».

La data e le modalità della riapertura saranno concordate anche consultando i cantoni di confine, a partire dal Canton Ticino.

I sindaci di frontiera: “Fate riaprire le frontiere”

di
Pubblicato il 27 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore