Arrivederci Marcello su nuove strade senza più barriere

Il racconto di Gaetano in ricordo di Marcello Biasci: "Lui leggeva tutti i giorni i giornali e immagino che ora non gli sfugga questa rubrica dove troverà uno dei suoi tanti amici che lo saluta"

Memoria covid

Raccontaci il tuo vissuto nelle giornate della pandemia. Puoi farlo qui
Finora abbiamo pubblicato diversi contributi di tante persone.

Di seguito la storia di Gaetano.

Grazie VareseNews, dopo mesi di una realtà molto difficile ma solidale, colgo questa finestra pubblica per ricordare la grande figura di Marcello Biasci che ci ha lasciato anche lui in discreto silenzio il 26 marzo.

Lui leggeva tutti i giorni i giornali e immagino che ora non gli sfugga questa rubrica dove troverà uno dei suoi tanti amici che lo saluta.

Grazie Marcello di avermi permesso di conoscerti quale persona intelligente, arguta, ironica, discreta, orgogliosa e soprattutto buona.

Quante battaglie insieme a tuo papà Bruno! Con lui  abbattevi i muri dell’ignoranza e dell’indifferenza…  e lui sempre al tuo fianco per conquistare la tua libertà di muoverti nella tua città!

Con tuo papà hai fondato il Comitato Città Senza Barriere, intorno al tuo tavolo di casa, con la porta sempre aperta a chi voleva davvero mettersi in gioco per una cosa seria.

Quante ore hai passato in ufficio, fra riunioni di associazioni, ricerche in internet, stesure di denuncie e proposte di legge… quante volte ti ho incontrato disilluso ma sorridente e in fondo comunque ottimista!

Quanti chilometri hai percorso in questa Varese per il tuo orgoglio di indipendenza ma sempre con occhio vigile alle barriere architettoniche  per te e per tutti gli altri!

Grazie Marcello della lezione di vita, dell’eredità che mi lasci e che lasci a tutti coloro che hanno collaborato con te e a tutti coloro che ti hanno anche solo incontrato per strada.

Tu non hai mai preteso con arroganza i tuoi diritti ma li hai difesi coi tuoi occhi colmi di dignità.

Arrivederci Marcello su nuove strade senza più barriere.

Gaetano Marchetto, Varese

SCRIVICI LE TUE MEMORIE, LE TUE EMOZIONI, I TUOI PENSIERI IN QUESTO PERIODO DI CRISI

di
Pubblicato il 06 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore