Pomeriggi d’estate per divertirsi, tra parchi e musei

Ispirato a Gianni Rodari il nuovo ciclo di 4 eventi per bambini che debuttano domenica 12 luglio ai Giardini Estensi con "Il Pescatore di Varese"

bambini giardini estensi

Imparare all’aria aperta, con laboratori realizzati tra parchi e musei e pensati appositamente per i bambini delle scuole dell’infanzia e primarie. È questo il contenuto dei “Pomeriggi d’estate”, iniziativa del Comune di Varese per far scoprire in modo divertente e coinvolgente le aree verdi e le collezioni dei Musei Civici in quattro gli appuntamenti a cominciare da domenica 12 luglio con “Il Pescatore di Varese” ai Giardini Estensi.
Le attività, completamente gratuite, saranno curate da Archeologistics e su prenotazione.

«Restituiamo i parchi della città ai bambini e alle bambine di Varese  che potranno avventurarsi in percorsi fantastici accompagnati dalle parole di un personaggio straordinario: Gianni Rodari, educatore e scrittore di cui nel 2020 ricorre il centenario della nascita – afferma l’assessora ai Servizi educativi, Rossella Dimaggio – Al tempo stesso questa iniziativa punta a realizzare un connubio tra i musei e i palazzi cittadini e i parchi pubblici che li ospitano. Palazzo e Giardini Estensi, Castello di Masnago e Parco Mantegazza, Villa e Parco Mirabello».

Ogni fine settimana avrà proposte diverse, studiate per adattarsi alle due diverse fasce di età (dai 3 ai 6 anni e dai 6 agli 11).
Per i bambini della primaria e le loro famiglie, a partire dalle 14.30, le attività dureranno un’ora e trenta minuti e accoglieranno al massimo 7 bambini, con la possibilità di un accompagnatore per ogni partecipante.
Per i più piccoli, invece, gli appuntamenti inizieranno alle ore 16, dureranno un’ora e saranno riservati a massimo 5 partecipanti, sempre con la possibilità di un solo accompagnatore a bambino.

Per le prenotazioni è possibile telefonare al numero 328 8377206 o scrivere una mail a varesemusei@archeologistics.it.
Di seguito il calendario

DOMENICA 12 LUGLIO ai Giardini Estensi
ore 14.30 (per MAX 7 bambini 6/11 anni)
ore 16 (per MAX 5 bambini 3/5 anni)
IL PESCATORE DI VARESE
Il pescatore di Varese pesca nel lago di Varese, pesca nel fiume Olona, pesca nel Vellone, ma non prende mai nulla. Alla fine si trova a pescare nel laghetto dei cigni, in città. Qualcosa abboccherà? Proviamo a pescare con lui e vediamo cosa accade: forse ci serve un nome magico e forse non pescheremo solo pesci, ma di certo scopriremo qualcosa.
Iniziativa liberamente ispirata a “Il pescatore di Ponte Garibaldi” da Novelle fatte a macchina, Gianni Rodari.

Parco Mantegazza a Varese

SABATO 18 LUGLIO 2020 – Parco Mantegazza e Castello di Masnago
Ore 14.30 (per MAX 7 bambini 6/11 anni)
Ore 16 (per MAX 5 bambini 3/5 anni)
PER FARE UN ALBERO
Hai mai osservato attentamente come sono fatti gli alberi? E se dovessimo costruirne uno? Studiamo le piante del parco che circonda il museo e le storie del loro arrivo a Varese e in Europa. Poi in laboratorio, come architetti e ingegneri della natura, proviamo ad assemblare radici, rami, tronchi e comporre il nostro albero, inseguendo anche i rami matti.

DOMENICA 26 LUGLIO – Villa e parco Mirabello
Ore 14.30 (per MAX 7 bambini 6/11 anni)
Ore 16 (per MAX 5 bambini 3/5 anni)
VERDE, BIANCO E ROSSO: STORIA DI TRE COLORI
Quali bandiere sventolano a Varese? Per scoprirlo camminiamo nel parco fino ad avvistare i pennoni della torre civica e poi cerchiamole anche in museo!
Con un gioco divertente conosciamo i colori e i personaggi della nostra bandiera e alla fine creiamone una tutta personale.

SABATO 1 AGOSTO – Castello di Masnago e Parco Mantegazza
Ore 14.30 (per MAX 7 bambini 6 /11 anni)
Ore 16 (per MAX 5 bambini 3/5 anni)
L’IMPRONTA DELLA NATURA
Sapevi che anche gli alberi hanno le impronte digitali proprio come noi? Le ritroviamo nella corteccia di ogni pianta, e sono una diversa dall’altra. Dopo averle ”rilevate”, proviamo a riconoscerle e a classificarle come farebbe un esploratore appena arrivato in un mondo nuovo e sconosciuto. Al termine realizziamo un perfetto “ritratto” al naturale con matite e colori.

di
Pubblicato il 06 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore