Tumore al seno: prevenzione in pericolo per i tempi di attesa

Con la campagna di screening sospesa, l'open day sulla senologia di Onda è stato preso d'assalto. 25 posti che non risolvono la grande richiesta di prevenzione

mammografia

Screening oncologici ancora fermi. Aziende ospedaliere che stanno riaprendo progressivamente le proprie attività dopo tre mesi di chiusura.

Così, una finestra “gratuita” offerta da Onda, l’Osservatorio nazionale della Salute della Donna, è stata presa d’assalto. Un controllo senologico all’ospedale di Varese è molto apprezzato per la professionalità dell’equipe guidata dalla professoressa Francesca Rovera . Peccato che i posti, a causa delle regole di distanziamento sociale, fossero solo 25.

Il problema, ancora una volta, non è per le iniziative come quella di Onda o di altre associazioni che promuovono la cultura della prevenzione grazie alla grande disponibilità dei professionisti. Ma sta nei tempi d’attesa sempre molto lunghi delle strutture ospedaliere per esami diagnostici o visite.

Un problema decennale, a cui non si è riusciti a dare mai una risposta, affidando al privato accreditato il compito di sopperire alle carenze del pubblico.

Nel sito dei “tempi d’attesa” di ATS Insubria, fermo però al 12 febbraio scorso cioè prima dell’emergenza Covid, per un’ Ecografia della mammella erano indicati:  o gg al Circolo di Busto, 1 gg al Sant’Antonio di Gallarate, 3 gg al presidio di Saronno, 50 gg al Galmarini di Tradate, 107 gg al Pia Luvini di Cittiglio, 166 al Confalonieri di Luino, 198 al Del Ponte di Varese , 369 gg al Circolo di Varese.

Oggi, la Sette Laghi, che ha pubblicato i suoi tempi di attesa aggiornati a maggio, prevede attese di 499 giorni, mentre l’Asst valle Olona ha ancora sospesi gli aggiornamenti dei tempi

Per una mammografia, Ats Insubria lo scorso 12 febbraio indicava :  ospedale Busto 1 gg, ospedale Saronno 2 gg, ospedale Gallarate 13 gg, ospedale tradate 48 gg, 222 gg a Luino, 410 gg a Varese.
Oggi a Varese si prevedono attese di 532 gg.

Mentre Ats Insubria tiene ancora sospeso il programma di screening sia mammografia che del colon-retto. 

di
Pubblicato il 02 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore