Quantcast

“Attenzione, falso annuncio di lavoro a Varese”

Una nostra lettrice ci ha scritto riguardo alla sua esperienza negativa: "Mi piacerebbe molto che si facesse luce su questo aspetto relativo al mondo del lavoro. A quanto pare questi annunci sono sempre più frequenti"

colloquio

Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di una nostra lettrice, che è incappata in un falso annuncio di lavoro. 

Gentile redazione,

sono Valentina, ho 41 anni e scrivo in merito a un episodio molto sgradevole riguardante un annuncio di lavoro falso.
Pochi giorni fa, l’11 settembre, rispondo a un annuncio per la ricerca di una segretaria di direzione per un’azienda di costruzioni su una piattaforma online per cercare lavoro. (La lettrice ha già segnalato alla piattaforma l’annuncio falso, ndr) 

Sono onesta nel dire di non avere molto approfondito chi fosse questa azienda, ho semplicemente ritenuto interessante il tipo di annuncio.

Qualche giorno dopo vengo contattata per un colloquio, per la precisione il giorno 16/09 mi chiamano a mezzogiorno per un colloquio il pomeriggio stesso a Varese.
La telefonata mi è sembrata un po’ strana e soprattutto non riuscivo a sentire molto bene, ma avendo fatto riferimento all’azienda di costruzioni capisco che si trattava di questo annuncio. Mi
dicono di recarmi in via Mercadante a Varese e di richiamare quando fossi arrivata per avere indicazioni più precise (in che senso?). Di andare munita di curriculum (ma non ve l’ho già inviato?). Mi sono un po’ insospettita e ho richiamato poco dopo con la scusa di chiedere un’informazione e mi rispondono; bene, per cui mi convinco a presentarmi. Arrivata in via Mercadante richiamo e mi dicono di andare in via Indipendenza al 3, la via dopo. (perché mi avete dato indirizzo sbagliato?) Devo richiamare nuovamente perchP al campanello non trovo alcun riferimento e mi dicono di suonare al citofono con una scritta diversa rispetto a quella dell’annuncio.
Comunque salgo e vengo accolta in un ufficio molto carino, abbastanza spoglio ma curato e pulito, da due signorine che mi chiedono curriculum. Assieme a me ci sono due ragazze. Vengo chiamata poco dopo da un giovane vestito molto bene. Mi parla di un’apertura di una nuova sede dell’azienda a Varese (che ha sede a Vicenza) , a seguito del boom post covid. Hanno avuto un incremento del 34% e cercano 4 figure. Io sarei candidata come responsabile e dovrei coordinare il nuovo team. La mia esperienza come titolare mi porta ad avere una preparazione a 360 gradi nella gestione d’ufficio, sono in linea con la posizione. Mi sembra un colloquio un po’ troppo veloce e facile. Nessuna domanda troppo specifica sulle mie competenze ma mi dice che la ricerca ha carattere di urgenza e che nel giro di due giorni sarei stata contattata per una giornata di “prova”.
Esco abbastanza soddisfatta, convinta di aver fatto bella figura e soprattutto di avere buone possibilità di poter essere selezionata in un ruolo che mi interesserebbe davvero molto. Ma la telefonata non arriva e resto un po’ stupita. Decido di telefonare io, non posso perdere questa opportunità senza nemmeno lottare!
…sorpresa! Il telefono è staccato, il numero risulta inesistente.
…ma come??? …chiamo mio marito e facciamo una ricerca…il numero 03321844007 è segnalato come truffa su tellowus. L’azienda usa questo modus operandi sempre per reclutare possibili candidati da mandare a vendere porta porta contratti dell’energia elettrica.
La società è gestita dal signore che mi ha fatto il colloquio e che almeno a me si è presentato con un altro cognome. Non c’è nessuna società di trasporti e nessuna mansione da responsabile.
Non sono stata richiamata perché ha chiaramente capito che non avrei mai accettato di fare la vendita porta a porta di una porcheria.
Leggo di innumerevoli esperienze incredibili. Chi viene chiamato per la famosa prova viene spedito con uno sconosciuto a 50/60 km da Varese a vendere questi contratti fuffa, trovandosi in situazioni inverosimili con tanto di chiamate ai vigili etc.
Facendo una ricerca su questa azienda e su questo signore ho trovato molte testimonianze.
Trovo già agghiacciante il lavoro in se di vendita porta a porta di contratti che sono sempre una fregatura per quei poveri ingenui che firmano. In agenzia capitavano molti ragazzini che si presentavano sempre con la solita manfrina imparata a memoria e immancabimnente li respingevo. Dentro di me ho sempre pensato: poveretti, ma come sono finiti a fare questo lavoro??
Ecco ora ho capito come inizia il tutto: io non sono caduta nella trappola, non fino in fondo almeno. Ma non posso tollerare che possa esistere una società del genere che pubblica annunci civetta, illudendo chi come me si trova in difficoltà vere, facendo perdere tempo e soldi.
Questo individuo ha in mano i  miei dati e sono certa che non ne farà buon uso, mi ha preso in giro e come me prende in giro da almeno un anno tante persone in cerca di un lavoro onesto. I più inesperti cadranno anche nella trappola e si troveranno a fare qualcosa che probabilmente non gli interessa. Vorrei vedere i contratti proposti da questo signore!
Mi piacerebbe molto che si facesse luce su questo aspetto relativo al mondo del lavoro. A quanto pare questi annunci sono sempre più frequenti. E no, non abbiamo bisogno anche di questo schifo!!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore