Quantcast

“Ciao Peo, per sempre nel mio cuore“

Un affezionato ricordo del “giocatore, l’allenatore ed il Presidente della squadra della mia città“, a otto anni dalla scomparsa

varie

Caro Peo,

con oggi sono 8 anni che sei volato lassù accanto a tanti altri campioni che hanno avuto l’onore di averti come amico, compagno di squadra.

Tu per me sei stato un Amico con la A maiuscola, sei stato il giocatore, l’allenatore ed il Presidente della squadra della mia città..e soprattutto hai insegnato a tanti ad essere prima dei veri uomini prima di diventare calciatori..Io ricordo un sabato di inizio estate del 2004, il Varese dei Turri era fallito, ma tu seduto sotto la tribuna avevi picchiato due pugni su un tavolo di legno dicendo o qui si rifà il nuovo Varese oppure è veramente finito tutto.

In quei tuoi pugni era racchiuso il tuo amore per i colori biancorossi ed arrivarono come un segno al tuo grande amico Riccardo Sogliano ed il giorno dopo grazie a voi due ebbe inizio la grande scalata dal l’eccellenza (le tue lacrime dietro la recinzione del campo di Parabiago per la prima vittoria fino alla serie B!)
Ciao Peo per sempre nel mio cuore e nella mia mente!

Enrico Adam Crippa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore