Quantcast

Fagioli (Lega): “Pre e post scuola, mensa: che gran confusione”

Il presidente del consiglio comunale uscente, Raffaele Fagioli, padre di tre figli, racconta come vivono i genitori i primi giorni di scuola: "Tutti presi e coinvolti emotivamente dall'inizio dell'anno scolastico è complicato districarsi tra regole, doveri e responsabilità"

Elezioni Saronno 2020

Il presidente del consiglio comunale uscente, Raffaele Fagioli, padre di tre figli, racconta come vivono i genitori i primi giorni di scuola: “Tutti presi e coinvolti emotivamente dall’inizio dell’anno scolastico è complicato districarsi tra regole, doveri e responsabilità”

Anche io, come tanti genitori in questi giorni di metà settembre, mi sono ritrovato ad affrontare un inizio di anno scolastico diverso dal solito, inedito e ricco di incognite. E con tre figli in tre realtà scolastiche differenti posso ben dire di avere un po’ di esperienza ad ampio raggio. L’essere anche parte dell’amministrazione Fagioli mi consente di sentire tutte le campane: uffici comunali, genitori, scuola, insegnanti.

L’amministrazione comunale, come tutte le amministrazioni comunali dei dintorni, non è in grado di assicurare i servizi di pre e post scuola negli istituti statali. Perché? Semplicemente perché le aule adibite a tale scopo sono state utilizzate dai plessi scolastici per permettere ai bambini, la cui classe è stata divisa per rispettare le norme anticovid, di rimanere nello stesso edificio.

Questo non vale per le scuole materne e per i nidi comunali per cui il servizio di pre e post scuola è gestito dall’istituzione Zerbi.

Per quanto riguarda il servizio mensa, saranno a breve divulgate le disposizioni che saranno ovviamente adeguate ai protocolli anticovid.

Gli istituti scolastici di Saronno sono, come tutti gli altri, alle prese con indicazioni che cambiano di settimana in settimana. Nonostante ciò a Saronno tutte le scuole dell’obbligo sono state riaperte regolarmente il 14 settembre. Da giugno ad inizio settembre Saronno ha avuto un’ampia scelta di campi estivi, tutti nel rispetto delle norme anticovid.

È un disagio per tutti i genitori che lavorano? Sì
Sarebbe stato possibile organizzare qualcosa di diverso? No
Siamo nella stessa situazione di altri Comuni? Sì

Tutti abbiamo ricevuto regole da osservare dai diversi istituti in cui i nostri figli sono iscritti.

Propongo una soluzione: atteniamoci alle disposizioni ricevute evitando di fare polemiche inutili e sterili.

Raffaele Fagioli
Lega Lombarda Saronno

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore