Sei arresti per le rapine sulla linea ferroviaria Saronno – Lodi

Le manette sono scattate nei confronti di 6 persone: 3 italiani e 3 stranieri di età compresa tra i 20 ed i 26 anni

Avvicinavano le vittime in branco e forti della superiorità numerica si facevano consegnare soldi, gioielli e telefoni per poi sparire.

Ma le indagini di polizia e carabinieri li hanno incastrati e questa mattina, venerdì 26 febbraio sono scattati gli arresti a Lodi, Sant’Angelo Lodigiano e Pieve Emanuele.

Le manette sono scattate nei confronti di 6 persone (3 italiani e 3 stranieri di età compresa tra i 20 ed i 26 anni): la Mobile di Lodi e i carabinieri della Compagnia di san Donato Milanese hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lodi, su richiesta della stessa Procura.

I fatti contestati riguardano 17 rapine, furti ed estorsioni perpetrate, tra giugno e dicembre 2020, prevalentemente ai danni di giovani viaggiatori individuati a bordo di mezzi di trasporto o nei pressi di stazioni ferroviarie nel lodigiano e sud Milano.

Il provvedimento arriva al termine di indagini poi confluite in un unico procedimento che hanno consentito – grazie alla raccolta di immagini delle telecamere di videosorveglianza ed i conseguenti riconoscimenti – di ricostruire una serie di episodi legati a rapine sugli autobus dei pendolari della Paullese e poi a bordo dei treni “S1“, la tratta Lodi-Saronno.

Gli arrestati, dopo aver avvicinato le vittime che si trovavano spesso isolate a bordo dei mezzi di trasporto, e forti della superiorità numerica e delle minacce, si facevano consegnare denaro, gioielli e telefoni cellulari.

Per evitare poi che le vittime avvisassero le forze dell’ordine, spesso le seguivano per un breve tratto di strada, o rimanevano a bordo del mezzo fino alla fermata successiva, continuando a minacciarle ed arrivando in alcuni casi a provocare lesioni, anche gravi, alle giovani vittime.

Gli arrestati sono: T.D.A., un romeno classe 1999, già ristretto presso la Casa Circondariale di Lodi a seguito di Fermo di P.G. per una rapina commessa nel mese di Dicembre 2020 ai danni di un ragazzo all’interno della Stazione Ferroviaria di Lodi; O. M., nigeriano classe 2000; B. D. E., italiano classe 2000; O. F. A., cubano classe 1995; R. L. R. e P.G. entrambi italiani classe 2000.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.