Inclusione, stipendi dei docenti e futuro della scuola: le parole del ministro Valditara a Varese

In occasione di una serata su scuola e disagio giovanile, nel quale ha presentato il suo nuovo libro, il ministro dell’Istruzione ha rilasciato anche dichiarazione su temi di attualità 

La presentazione a Varese del proprio nuovo libro “La scuola dei talenti” (leggi qui), organizzata dalla sezione varesina della Lega, è stata l’occasione per il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, di rilasciare anche qualche dichiarazione su temi di attualità riguardo il mondo della scuola e delle politiche giovanili.

Galleria fotografica

Il ministro Giuseppe Valditara a Varese 4 di 7

«Sugli allievi stranieri è fondamentale che imparino la lingua italiana – ha esordito il Ministro -. Quando penso che il 30 percento dei ragazzi stranieri si disperde vuol dire che un terzo dei ragazzi stranieri non ha futuro nel nostro Paese. E quindi credo che se vogliamo davvero il loro bene dobbiamo includerli seriamente e per farlo devono conoscere bene la lingua italiana. I dati Invalsi sono molto preoccupanti, c’è un anno di differenza: nella stessa classe uno studente italiano è più avanti di un anno rispetto a uno studente straniero. Questo non è più accettabile, da qui l’idea di formare degli insegnanti che insegnino italiano ma con la preparazione e la sensibilità giusta per farlo in modo potenziato. Gli studenti stranieri verranno inseriti nelle classe ma verranno seguiti da questi insegnanti».

«Abbiamo fatto un rinnovo contrattuale dopo anni che il discorso era aperto – ha poi spiegato Valditara -. È stato fatto dopo poche settimane da quando ho preso servizio e tra l’altro ha portato un aumento, e questo lo dice Invalsi, nella classifica degli stipendi dei docenti in Europa. Poi abbiamo stanziato, e ho insistito fortemente e ringrazio il ministro Giorgetti e la Premier, circa 3 miliardi di Euro nell’ultima Legge di Bilancio perché nel 2024 si possa chiudere un nuovo contratto per 1,2 milioni di lavoratori della scuola. Non è mai successo che in due anni si chiudano due contratti e l’ultimo dovrebbe portare circa 160 Euro al mese di aumento per i docenti italiani. Quindi 124 più 160 sono quasi 300 euro in due anni. Credo che sia un gesto di attenzione importante, dobbiamo ridare autorevolezza ai docenti italiani e alla scuola italiana nel suo complesso e tutte le misure vanno in questa direzione. E poi dobbiamo riportare la cultura del rispetto nelle nostre scuole».

«Dobbiamo pensare alla riforma del “4+2”, ovvero dare centralità all’istruzione tecnico-professionale e dare qualità in collegamento con il mondo dell’impresa – ha concluso il ministro -. Quando penso che UnionCamere ha stimato ogni anno un milione di posti di lavoro che non vengono coperti per assenza di qualifiche corrispondenti, credo sia un insulto ai tanti giovani che cercano un lavoro coerente con le loro potenzialità e i loro sogni. Noi dobbiamo dare qualità alla nostra scuola; c’è tanta quantità ma dobbiamo puntare, iniziando dalla riforma degli istruzione tecnici-professionali, sulla qualità. Collegamento con l’impresa, alternanza scuola-lavoro, internazionalizzazione, ricerca. tutto questo serve a stimolare i giovani, dando loro un futuro e una prospettiva».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 27 Maggio 2024
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il ministro Giuseppe Valditara a Varese 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Sandro Frigerio
    Scritto da Sandro Frigerio

    Ok il milione di posti non coperti. Ma non é che si sommino. Altrimenti sarebbero 5 milioni in 5 anni…
    P.S. Il ministro sa che il Comune di Varese da anni ha attività di formazione linguistica per i nuovi arrivati?

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.