La Protezione Civile si innova: allarmi via SMS e Web

Il nuovo sistema, che servirà a contattare più velocemente i sindaci e i loro delegati, è stato presentato da Romano la Russa

Un sito web riservato (www.allerte.protezionecivile.regione.lombardia.it) e un servizio di messaggistica SMS che possa raggiungere in tempo reale i sindaci e i loro delegati. Sono queste le due principali novità circa le modalità di allertamento e di gestione delle emergenze già attivate da Regione Lombardia e illustrate presso la Prefettura, dall’assessore alla Protezione Civile, Polizia locale Sicurezza Romano la Russa.

"Abbiamo messo a punto un sistema – ha spiegato – che permetterà a ciascun sindaco di essere avvisato in tempo reale. Nessuno quindi potrà dire di non sapere o di non essere stato allertato
in tempo utile. Riteniamo quindi che questo sia il modo migliore per evitare eventuali ripercussioni penali".

All’incontro sono intervenuti anche il Prefetto di Varese Simonetta Vaccari e il vicepresidente della Provincia Gianfranco Bottini, oltre a un centinaio fra sindaci, amministratori e membri delle Forze dell’Ordine della provincia di Varese.
La Russa si è detto "felice" per la grande partecipazione alla giornata di lavoro, "ennesima dimostrazione dell’importanza che gli stessi sindaci riservano alla salvaguardia del territorio,
priorità assoluta anche per Regione Lombardia". "Ho sempre definito la Protezione civile – ha detto La Russa – il fiore all’occhiello della nostra attività, un Corpo unico, fatto di persone capaci di ottenere riconoscimenti in tutta Italia per le qualità tecniche, morali e umane dimostrate in ogni circostanza nella quale sono chiamati ad intervenire". "A tal proposito – ha aggiunto – è necessario che tutti gli Enti e le Istituzioni collaborino per garantire le condizioni di vivibilità e di sicurezza ambientali".

Altro tema "scottante" affrontato oggi è stato quello relativo alle risorse. "Non ci possiamo nascondere dietro a un dito – ha detto La Russa – anche a noi saranno imposti tagli pesanti, che
potrebbero avere effetti anche sul trasferimento di risorse ai Comuni soprattutto in ambito di Protezione civile". "Ci stiamo impegnando su più fronti – ha spiegato – per far sì che non
venga mai meno il livello qualitativo del servizio che garantiamo da sempre. A maggior ragione, dunque, è quanto mai necessaria una maggiore assunzione di responsabilità da parte dei sindaci che sono chiamati a razionalizzare e gestire al meglio le risorse a loro destinate".
Il prefetto Vaccari ha definito il sistema di allerta "fondamentale strumento per avere risposte celeri e tempestive. Come prefettura diamo la massima disponibilità per collaborare con Regione, Provincia e Comuni per mettere in atto le misure illustrate".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore