A Giubiano la commemorazione delle guerre risorgimentali

Davanti al cimitero si sono ricordati i caduti e i combattenti alle guerre che hanno portato all'Unione d'Italia

Questa mattina, giovedì 1 novembre, al cimitero di Giubiano, c’è stata una breve ma intensa commemorazione dei caduti delle guerre risorgimentali. L’Assessore Simone Longhini ha esposto il motivo per cui la città di Varese non può non ricordare questi avvenimenti: «Anzi tutto vorrei portare i saluti miei e di tutta l’amministrazione comunale. Credo sia rigoroso ricordare i caduti delle guerre risorgimentali. Non dobbiamo dimenticarci che la città di Varese e il nostro territorio sono state più volte cornici di questi fatti storici e hanno dato tanto a questa guerra e all’Unione d’Italia».

Galleria fotografica

Commemorazione ai caduti e ai combattenti delle guerre risorgimentali 4 di 7

La manifestazione è stata organizzata dall’associazione "Varese per l’Italia 26 Maggio 1859": il socio Roberto Gervasini ha tenuto il discorso commemorativo alla presenza del presidente Luigi Barion e di alcuni varesini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Novembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Commemorazione ai caduti e ai combattenti delle guerre risorgimentali 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.