Muro e Bosetti, Villa vede le finali

La MC-Carnaghi chiude in tre set l’andata dei quarti di Coppa Italia con Modena e ipoteca la qualificazione: domenica il ritorno in trasferta. 13 muri biancoblu, Caterina decisiva nel punto a punto

La final four di Coppa Italia è a un passo per Villa Cortese: nella gara di andata dei quarti di finale, la formazione di Caprara supera Modena per 3-0 e mette una seria ipoteca sul passaggio del turno, anche se è vietata ogni distrazione in vista del ritorno in programma domenica 13 gennaio in Emilia. Risultato netto, ma la vittoria è tutt’altro che agevole: Modena, pur in condizioni di assoluta emergenza (due giocatrici partite, una in stand by, Aguero infortunata), vende cara la pelle e dà battaglia fino all’ultimo in un PalaBorsani semivuoto. Sui volti di giocatrici e staff emiliano si legge tutto tranne che la serenità necessaria per giocare una partita di volley eppure, dopo un primo set a senso unico, la squadra di Cuello cambia strategia – concentrando la battuta su Bosetti e Parrocchiale anziché sulla sola Klineman – e trova con Brussa le armi per impensierire la ricezione avversaria. Villa Cortese rischia grosso facendosi rimontare sia nel secondo set (18-14) sia nel terzo (20-14); per vincere ci vogliono percentuali d’attacco stabilmente sopra al 40% e un’ispiratissima Caterina Bosetti, decisiva in difesa e in attacco nei finali dei set. L’altro leit motiv della gara è indubbiamente il muro: 13 quelli messi a segno dalla squadra di casa, 8 dei quali su Spasojevic, resa quasi inoffensiva dopo la prova monstre di domenica scorsa. Fiducia e morale della squadra di Caprara ora sono alle stelle, non resta che completare l’opera…

Galleria fotografica

Volley: Villa Cortese - Modena 4 di 21

LA PARTITA – Tai Aguero non ce la fa: l’ex più attesa non è nemmeno in panchina, complice l’infortunio al ginocchio, e Modena si presenta al via con sole nove giocatrici (di cui sette utilizzabili a pieno ritmo). Nelle file di Villa, recuperata a tempo di record Folie, che però va solo in panchina; titolari Ilaria Garzaro e Stefana Veljkovic, nel giorno del suo ventitreesimo compleanno. In palleggio confermata Rondon.
Nei primi punti del match si vede, nonostante tutto, un’Assicuratrice Milanese molto concentrata: le modenesi sbagliano pochissimo e grazie a Brussa e Barazza conquistano il 3-6. Villa Cortese si aggrappa al muro per girare la partita: a segno Klineman per il 6-7, Veljkovic per l’8-8 e due volte Garzaro, che porta il punteggio sul 13-10. Alla fine del set saranno 5 i punti nel fondamentale. Il turno di battuta di Bosetti, intanto, dà la svolta per il 17-12; Modena prova a riportarsi sotto con Spasojevic e Brussa (19-16) ma due ace di Klineman scrivono la parola fine sul set (22-16) e Bosetti chiude la pratica sul 25-17.

In avvio di secondo set Modena continua a non trovare soluzioni offensive contro il muro biancoblu: Barun ne approfitta per fermare il 6-3, Klineman allunga sul 9-5. Modena non molla e con un controbreak di 0-4 si riporta in parità (ace di Brussa); Barun colpisce ancora a muro – manco a dirlo – per il 13-10, Barazza accorcia provvisoriamente prima che Veljkovic indovini l’ace del 16-13. Bosetti firma il 20-14 e il capitolo sembra chiuso, invece non è così: ancora una volta la battuta di Brussa mette in apprensione Villa (21-18), Glass ci mette addirittura la… faccia per fermare Klineman e la stessa Brussa firma il pareggio sul 22-22. Dentro Mojica per Rondon, Klineman e Barun si procurano due set point (gran difesa di Bosetti) e la statunitense trasforma il secondo per il 25-23, facendo tirare un bel sospiro di sollievo alle biancoblu. C’è anche il tempo per rivedere in campo Harmotto e Folie per qualche scampolo di partita.

Le ospiti provano a partire forte anche nel terzo parziale con Brussa (0-3), ma il pareggio è immediato e l’errore di Valeriano vale l’8-6. Modena resta lì (9-8) e torna avanti sull’11-12 con due attacchi di Spasojevic, nonostante l’ingresso di Mojica in regia. A spezzare di nuovo l’equilibrio ci pensa la scatenata Bosetti: tre punti per il break che porta Villa sul 16-13, poi una battuta assassina che consente a Klineman di firmare il 18-14. Modena ha un ultimo sussulto con Spasojevic (19-17) e, malgrado i muri di Veljkovic e Klineman, resta sempre in corsa (22-20) fino al 23-22 di Valeriano; a togliere definitivamente le castagne dal fuoco è di nuovo Bosetti, che conquista due chance per chiudere e schiaccia sulle mani del muro il pallone del 25-23.

LE INTERVISTE – È un Gianni Caprara decisamente soddisfatto quello che si presenta in sala stampa a fine partita: “La squadra sta crescendo, credo che abbiamo giocato un’ottima partita in difesa e siamo riusciti a contenere come volevamo gli attaccanti avversari. Attenzione però a restare molto concentrati anche in vista della gara di ritorno”. Gli fa eco Vilmarie Mojica: “Le avevamo studiate molto bene e in campo si è visto, però dobbiamo continuare a migliorare. La staffetta con Rondon? Non mi crea problemi, io per Giulia ho il massimo rispetto e cerco di supportarla quando gioca; credo che siamo due giocatrici complementari”. Con il coach di Villa Cortese si parla poi anche di mercato: “Probabilmente non ci saranno novità, perché io ho chiesto un libero specifico ma credo che lei non possa arrivare (il riferimento è alla pesarese De Gennaro, n.d.r.). Mi hanno chiesto di vincere così…” scherza Caprara, che poi chiarisce: “Anche così la squadra è attrezzata per lo scudetto, quello che manca è un po’ di esperienza. Ho molta fiducia anche in Parrocchiale, ma avrei voluto concederle un po’ di tempo in più per lo studio”.
Ben diverso il clima in casa Modena: “Le prossime 48 ore saranno fondamentali – spiega Claudio Cesar Cuello – spero proprio arrivino gli sviluppi che aspettiamo, perché le ragazze stanno dando il massimo ma continuare così ancora a lungo sarebbe difficile. Per vincere una partita così serve qualcosa che noi oggi non possiamo avere, ma dicendo questo non voglio togliere alcun merito a Villa, che è rimasta concentrata fino all’ultimo e ha dominato la gara”. E Aguero? “Aveva bisogno di 48 ore di riposo, sarà certamente in campo domenica”.

Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese-Assicuratrice Milanese Modena 3-0 (25-17, 25-23, 25-22)
Villa C.: Malagurski ne, Viganò, Mojica, Klineman 17, Folie, Veljkovic 9, Garzaro 6, Barun 14, C.Bosetti 15, Parrocchiale (L), Rondon 1, Sylla ne. All. Caprara.
Modena: Croce (L), Valeriano 5, Paggi 6, Glass 1, Barazza 10, Spasojevic 13, Brussa 12, Harmotto, Scarabelli ne. All. Cuello.
Arbitri: Antonino Genna e Gabriele Balboni.
Note: Spettatori 877. Villa: battute vincenti 3, battute sbagliate 6, attacco 46%, ricezione 63%-42%, muri 13, errori 15. Modena: battute vincenti 2, battute sbagliate 3, attacco 34%, ricezione 56%-38%, muri 5, errori 13.

Quarti di finale
Duck Farm Chieri Torino-Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 0-3 (17-25, 24-26, 18-25); ritorno dom 13/1 ore 18
Imoco Conegliano-Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-2 (25-14, 17-25, 25-19, 21-25, 21-19), ritorno dom 13/1 ore 18
Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese-Assicuratrice Milanese Modena 3-0 (25-17, 25-23, 25-22); ritorno dom 13/1 ore 18
Kgs Robursport Pesaro-Foppapedretti Bergamo 0-3 (17-25, 17-25, 24-26); ritorno dom 13/1 ore 18

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Volley: Villa Cortese - Modena 4 di 21

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.