Scultura e pittura alla Ghiggini

Due mostre presentano gli ultimi lavori di Giorgio Robustelli e Fiorella Limido

Sculture che diventano trappole per pietre erratiche, presenze silenti che si sviluppano da combinazioni di materiale refrattario con ferro e legno, piatti che si trasformano in caos, tramonti e forme nel cielo. Sono le opere scultoree di Giorgio Robustelli in mostra alla Galleria Ghiggini di Varese dal 15 febbraio nella mostra “Tra forma e materia”, a cura di Ettore Ceriani. .
La ceramica vanta una lunga storia a livello universale e rappresenta tuttora, escludendo i manufatti meramente commerciali, un settore particolare della creatività umana. Non è quindi un caso che, nella situazione confusa dell’arte contemporanea, la ceramica sia una disciplina nella quale si sono misurati e continuano a misurarsi artisti che hanno una lucida consapevolezza dei valori dell’arte. Il fatto è che la ceramica non ammette errori e per affrontarla occorre una solida preparazione in tutte le fasi che vanno dal progetto iniziale al risultato definitivo. Tra i più preparati a livello nazionale e in Terra Varesina, che alla disciplina ha offerto una lunga sequela di artisti, manifatture e singolari risultanze creative, Giorgio Robustelli vanta una articolata esperienza, nata alla tradizione di famiglia attraverso le Ceramiche Ibis.
Venerdì 21 febbraio alle ore 21.00 si terrà in galleria l’incontro: Racconti di persone e di ceramica; Silvia Imperiale pubblicista ed esperta di arte ceramica dialogherà con Giorgio Robustelli. Una serata in cui l’artista sarà impegnato a lavorare dal vivo e dove alla sua manualità si mescoleranno approfondimenti sulle tecniche di impiego della ceramica, aneddoti sugli artisti che frequentano e che negli anni si sono dati convegno nel laboratorio Ibis di Cunardo.
 
In contemporanea in Sala Rossa, al terzo piano della Ghiggini, saranno esposti i lavori più recenti di Fiorella Limido, vincitrice nel 2002 della II edizione Premio GhigginiArte giovani. La mostra dal titolo Pittura di cielo e di terra è l’occasione per l’artista di presentare al pubblico un nuovo progetto, frutto di una significativa esperienza vissuta in terra d’Africa. Questo viaggio ha stimolato e rinvigorito l’espressività di Fiorella Limido che si è impegnata in una ricerca ricca di sensibilità e raffinatezza che però non ha dimenticato il principio del suo indagare, la terra, che grazie al contatto con quella africana, ha preso forza e si è arricchita di intense suggestioni.
 
 
Giorgio Robustelli. Tra forma e materia
GHIGGINI 1822, via Albuzzi 17, Varese
Incontro: Racconti di persone e di ceramica  con Silvia Imperiale | venerdì 21 febbraio ore 21.00
In Sala Rossa: Fiorella Limido. Pittura di cielo e di terra
Inaugurazione mostre: sabato 15 febbraio, ore 17.30
Periodo mostre: 18 febbraio-9 marzo 2014
Orario: da martedì a sabato 10-12.30 – 16-19
 www.ghiggini.it

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.