L’urlo di gioia di Gallarate e William

I gialloblu vincono a Bollate, i varesini espugnano Remedello: per entrambe è salvezza all’ultima giornata. Saronno finisce ko a Massa nella prima gara dei playoff promozione, sabato 24 maggio il ritorno

Il verdetto più bello e più atteso per la pallavolo varesina arriva proprio all’ultima giornata del campionato di serie C: Gallarate e William Varese conquistano a braccetto la salvezza, e lo fanno senza regali altrui ma con due vittorie in trasferta che legittimano pienamente il risultato. I varesini chiudono addirittura al terzo posto il proprio girone di playout, coronando così una grande rimonta dopo la disastrosa prima parte di stagione; i gialloblu devono soffrire sul campo dell’Ardor Bollate, ma alla fine ottengono il sospirato successo al tie break al termine di un campionato pieno di imprevisti e contrattempi. Non è altrettanto positivo il weekend di Saronno, che all’esordio nei playoff promozione subisce una dura sconfitta sul campo di Massa: non sarà facile ribaltare il risultato, ma i biancoblu dovranno dare tutto in gara 2 in programma sabato 24 maggio davanti al pubblico amico.

WTS Volley Massa-Pallavolo Saronno 3-0 (25-18, 25-22, 25-16) – KO tecnico per Saronno, sovrastata da Massa nella prima sfida dei playoff promozione: i toscani, forti di schiacciatori di livello come Muzio e Silva orchestrati dal “mancato ex” Di Noia, dominano in lungo e in largo la gara e vedono più vicino il passaggio del turno. I saronnesi, oltretutto, arrivano all’incontro dopo una settimana difficile, con Cafulli e Ballerio fermati dall’influenza e Rolfi e Buratti non al meglio. La formazione di partenza è comunque quella titolare, ma il rendimento è ben diverso dalle ultime partite di regular season: nel primo set Massa vola subito avanti 6-3 e 10-5 e uno scatenato Silva, che chiuderà la gara con la stellare percentuale dell’87% in attacco, sigla il 12-5. Saronno prova a farsi viva con Cafulli (15-8) e con gli inserimenti di Chiofalo e Pizzolon, ma il distacco rimane sempre invariato (21-16); l’ultimo a provarci è Vecchiato per il 23-17, poi Muzio dai nove metri chiude il parziale.
Il secondo set è quello più combattuto, grazie a una grande reazione di carattere da parte di Saronno: Cafulli porta gli “amaretti” sull’1-4 e mette a terra anche il punto del 4-8. Massa però accorcia subito grazie al servizio di Amore (7-9) e pareggia sul 10-10 con il solito Silva. L’equilibrio continua (12-12) e Cafulli riesce ancora a mandare avanti i suoi sul 16-17, ma dal 18-18 i toscani prendono di nuovo il volo allungando fino al 22-19. I biancoblu tentano di resistere (23-20) ma capitolano definitivamente sul turno di battuta di Amore che vale il 25-22. Il contraccolpo si fa sentire nel terzo set, quando Volpicella inserisce Pizzolon e Pezzoni per Ballerio e Vecchiato, ma non riesce a cambiare volto alla partita: Massa parte fortissimo con il solito servizio di Amore (7-3) e al secondo time out tecnico si invola sul 16-9. Gli ultimi tentativi di Saronno sono affidati a Pizzolon (18-10) ma non c’è niente da fare: la squadra di casa chiude meritatamente set e partita sul 25-16.

Amareggiato Gianni Volpicella a fine incontro: “Non c’è stata mai partita, abbiamo sofferto di situazioni di ricezione e battuta altamente negative. Loro sono stati bravi a non mollare mai, facendo della continuità la loro forza; noi, invece, abbiamo forzato alcune situazioni di gioco che non hanno portato i risultati desiderati”. Ma per Saronno nulla è perduto: l’obiettivo ora è dare tutto per tenere aperta la serie in gara 2, in programma sabato 24 maggio alle 21 al PalaDozio.
SARONNO: Ravasi 1, Cafulli 10, Rolfi 7, Buratti 4, Ballerio 2, Vecchiato 6, Verga (L), Pezzoni 2, Pizzolon 3, Chiofalo. N.e. Cecchini, Belotti, Zollino (L). All. Volpicella.

C MASCHILE – Festa grande su due fronti per chiudere la stagione: tutti salvi alla fine dei gironi di playout. La Sarval William Varese, che si giocava tutto nello scontro diretto di Remedello, chiude con un brillante 1-3 (20-25, 25-18, 21-25, 13-25) che fa precipitare i bresciani in serie D e trascina la squadra di Diani addirittura al terzo posto, al di sopra anche di Abbiategrasso. Una gara quasi perfetta, in cui i varesini hanno saputo reagire nel migliore dei modi al secondo set vinto nettamente dai padroni di casa e aggiudicarsi il terzo parziale; a quel punto la salvezza era già certa (un 3-2 non sarebbe bastato a Remedello) e gli ospiti hanno chiuso in scioltezza la gara. Davvero da incorniciare il finale di stagione della William, che ha chiuso i conti con quattro vittorie consecutive nel momento più difficile dell’annata. E le sue brave difficoltà le incontra anche la Pallavolo Gallarate, ancora in emergenza per le assenze di Leoni e Casa: la squadra di Noschese trema sul campo del fanalino di coda Ardor Bollate, temendo una sconfitta che avrebbe permesso a Merate di raggiungerla e superarla per miglior quoziente set, ma alla fine tira fuori dal cilindro un set strepitoso e si impone per 2-3 (19-25, 25-20, 25-23, 11-25, 9-15). È soltanto la seconda vittoria esterna per i gallaratesi in questi playout, ma è quella più importante: Ferrazzo e compagni festeggiano una salvezza conquistata con le unghie e con i denti e con il contributo di tutti (decisivi nella circostanza gli ingressi dalla panchina di Rosso e Girardi), a dispetto di una serie di defezioni e infortuni nei momenti topici del campionato. Festeggia infine, senza giocare, anche la Risvegli Emotion Village Sumirago, che già da tempo aveva messo in cassaforte il primo posto nel proprio girone.
Il bilancio di fine stagione della pallavolo maschile varesina, per una volta, è tutto in positivo: l’annata si è conclusa senza nemmeno una retrocessione e alle tre squadre di serie C si aggiungerà il prossimo anno anche il neopromosso Yaka Volley, mentre la Pro Patria Busto ha mancato per un soffio il salto di categoria e il debuttante Mornago ha chiuso il campionato di D con una splendida salvezza.

Girone G – Classifica finale: Asola, Scanzorosciate 38; Bulciago 27; GALLARATE 25; Merate 23; Segrate 21; Ardor Bollate, Excel Bergamo 8. Merate, Segrate, Ardor Bollate ed Excel Bergamo retrocedono in serie D.
Girone H – Classifica finale: SUMIRAGO 30; Cividate 26; WILLIAM 22; Abbiategrasso 21; Remedello 18; Bollate 16; Milano 12. Remedello, Bollate e Milano retrocedono in serie D.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Maggio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.