La “prima” di coach Pozzecco è firmata Robinson e Daniel

Varese batte 87-52 la Europromotion Legnano con l'asse play-pivot protagonista in attacco. Buoni i riscontri per Kangur e compagni nonostante una condizione fisica non ancora brillante

Dal nostro inviato a Chiavenna – Ricerca del passaggio in più, voglia di lavorare in retroguardia, tanta mobilità sui cambi difensivi. La Varese che verrà si è presentata così nell’amichevole di esordio, vinta 87-52 sull’Europromotion Legnano, compagine valida ma troppo leggera (dal punto di vista fisico) per essere un test davvero probante per la squadra di Pozzecco. La OpenjobMetis è piaciuta soprattutto nei primi due quarti, quando ha martellato il canestro con ottime percentuali sia da vicino sia da fuori e ha difeso con durezza il canestro. Poi, quando la fatica della preparazione ha iniziato ad affiorare, i biancorossi sono andati di conserva non tanto in retroguardia (poche le sbavature) quanto in fase offensiva, dove palle perse ed errori al tiro si sono moltiplicati. Epilogo prevedibile, visto che di basket giocato Kangur e compagni ne hanno fatto poco anche rispetto ai legnanesi che giocheranno in LegaDue Silver e dispongono di alcune buone individualità (il pivot Krubally per primo).
Il match di Chiavenna intanto ha permesso di scrutare per la prima volta i nuovi, tra cui il migliore è parso Robinson (però dominante dal punto di vista fisico rispetto ai rivali diretti), potente e coraggioso in entrata. A corrente alternata Rautins: gran visione di gioco e facilità di passaggio, un po’ imballato fisicamente e impreciso con il passare dei minuti. Bene Daniel che pure aveva in Krubally il cliente più insidioso: il pivot ha spiccato per generosità, intensità e ha accettato tutti i cambi difensivi che gli sono capitati. Per il resto, solido Callahan, non troppo convincente Okoye, gregariato per Casella. Il match ha concluso il ritiro di Chiavenna; ora la squadra del Poz percorrerà l’Italia nella sua interezza per andare a Trapani, dove sabato e domenica disputerà un quadrangolare: semifinale contro i siciliani, finale contro una tra Caserta e Capo d’Orlando.

LA PARTITA – La OpenjobMetis metto subito in campo il piglio giusto di fronte agli Knights, privi di un terminale importante come Maiocco. Se infatti il primo canestro è dell’Europromotion, Varese ci mette meno di 4′ per aprire un primo break sulle triple di Rautins e Kangur; il “ciuff” del canadese (fulmineo e da lontano) vale anche il primo boato del folto pubblico sugli spalti. Pozzecco, che ha iniziato con il quintetto base, concede subito un giro di cambi che non fanno calare l’intensità in campo, così al 10′ sono già 12 i punti di divario (32-20). Con Robinson a condurre le danze (davvero troppo il suo fisico per Merchant e Navarini), la Ojm veleggia tranquilla anche nel secondo periodo, quando emerge in più di un’occasione la voglia dei biancorossi di arrivare a un tiro ad alta percentuale, o con l’uomo libero sul perimetro o con alcuni tagli intelligenti sulla linea di fondo. Il punteggio così lievita, con la sirena che suona sul 59-36.
Dopo l’intervallo la OpenjobMetis perde brillantezza: il terzo periodo è ricco di errori al tiro (anche conclusioni aperte) e in fase di impostazione, con troppe palle perse frutto di stanchezza e poca abitudine a giocare insieme. Non è un caso dunque se Legnano, alla terza gara amichevole, riesce ad aggiudicarsi di un punto il parziale grazie soprattutto a maglie più strette davanti al proprio canestro. Per riallungare nel punteggio quindi bisogna attendere il rush finale: gli ultimi 10′ sono dominati da un Ed Daniel davvero deciso, e bravo a fare la voce grossa sui due lati del campo. L’ultimo strappo porta la sua firma, ma il più applaudito rimane Robinson che si siede a 20” dalla fine tra gli applausi dei tifosi. Come dire: la prima del Poz non poteva che essere nel segno del playmaker.

(Robinson è l’Mvp della partita: qui evita la stoppata del bravo Krubally / foto S. Raso)

OpenjobMetis Varese -Europromotion Legnano 87-52 (32-20, 59-36; 69-47)

Varese: Rautins 8, Daniel 21, Casella 4, Robinson 25, Lepri 4, Diawara 9, Okoye 2, Callahan 9, Kangur 6, Balanzoni. Ne: Vescovi, Rossi, Testa, Petrucci, Pietrini, Affia. All. Pozzecco
Legnano: Krubally 17, Penserini 4, Guidi, Arrigoni 10, Di Bella 4, Milani 8, Lolli 6, Merchant 4, Battilana, Gastoldi, Navarini 2. All. Ferrari.
Arbitri: Scaramellini e Iacomucci.

LEGGI ANCHE
L’intervistaPozzecco: "Molto soddisfatto di quello che ho visto"  
La diretta I momenti salienti del match 

GUARDA la fotogallery di Newphotopress / S. Raso (clicca sulla foto sottostante)


Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Settembre 2014
Leggi i commenti

Video

La “prima” di coach Pozzecco è firmata Robinson e Daniel 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.