Disabilità e autismo, nasce la “Casa solidale”

Ospiterà il Centro progetto di Vita Ledha, le Associazioni del Tavolo Autismo e i Gruppi di Auto Mutuo Aiuto

Varie Milano

Nasce oggi a Villa Finzi la “Casa Solidale”, 620 metri quadrati immersi nello storico parco del quartiere di Gorla destinati alla realizzazione e gestione di progetti rivolti alle persone con disabilità con particolare attenzione ai percorsi di vita indipendente, ai servizi per l’Autismo e all’auto mutuo aiuto.

Lo ha stabilito l’Amministrazione comunale – un percorso di condivisione con il Terzo e Quarto settore – con una delibera approvata all’inizio di ottobre che ha previsto l’assegnazione degli spazi per un triennio, rinnovabile per ultieriori tre anni, a Ledha in quanto Centro di riferimento individuato da Regione Lombardia; alle associazioni (Terzo e Quarto Settore) che si occupano di autismo, raccolte nel Tavolo Autismo che individuerà modalità di regolazione per l’utilizzo degli spazi; ai Gruppi di Auto Mutuo Aiuto attraverso un avviso pubblico che sarà realizzato nelle prossime settimane.

“Casa Solidale – ha spiegato l’assessore Pierfrancesco Majorino di fronte ai rappresentanti delle varie associazioni presenti – è uno dei progetti cui abbiamo lavorato con maggiore passione perché rappresenta l’opportunità di integrare, ampliare e qualificare l’offerta di servizi e di interventi per le persone con disabilità mettendo insieme azioni e progetti innovativi per migliorare la qualità della loro vita e dei loro familiari. Siamo convinti, e lo ripetiamo ancora oggi, che solo attraverso il lavoro di rete tra pubblico, privato sociale e volontariato è possibile rafforzare la nostra presenza sul territorio arrivando ad aiutare sempre più persone che hanno bisogno prospettando per loro sostegno e opportunità di vita, con nuovi orizzonti di autonomia, altrimenti non realizzabili”.

La realizzazione del progetto Casa Solidale di via Sant’Erlembardo 4 risponde ai principi che il Consiglio Comunale ha approvato nei documenti strategico-programmatici sin dal 2012 per realizzare un welfare innovativo, costruito con la partecipazione attiva di tutti i soggetti della comunità, dai cittadini agli organismi del Terzo e Quarto Settore, con la prospettiva di realizzare un “villaggio” di servizi integrati più vicino ed accessibile a tutti i cittadini e famiglie in condizione di bisogno, una “casa” e un luogo stabile che ospita e valorizza progettualità innovative.

Alla presentazione hanno partecipato i rappresentanti di Asl Milano e di Ledha e delle seguenti associazioni: L’Abilità, Asperger, Ortica, Spazio Nautilus, Angsa, Genitori Dosso Verde Milano, Fabula Onlus, Comitato Aba, Impronta, Spazio aperto servizi, Diesis e Gruppi di Auto Mutuo Aiuto.

Gli spazi e i progetti
Centro Progetto di Vita LEDHA (200mq) – A
Centro per l’attivazione di azioni progettuali aventi finalità di orientamento e informazione allo sviluppo di percorsi di vita autonoma e indipendente delle persone disabili.
Il CTVAI Ledha è il Centro di riferimento per Milano individuato dalla Regione Lombardia nella rete dei CTVAI.

Luogo di progettazione sulle tematiche Autismo (210 mq) – B
Attività e progettualità promosse dai soggetti del Terzo e Quarto Settore facenti parte del Tavolo tecnico autismo tenendo conto delle decisioni assunte dal Tavolo – sentito il parere del Tavolo Permanente sulla disabilità.

Luogo di progettazione dei Gruppi di Auto Mutuo Aiuto (210 mq) – C
Realizzazione dei progetti presentati dalle associazioni di auto mutuo aiuto selezionate con procedura pubblica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 novembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore