Guccini ad Auschwitz, 50 anni dopo

Anche la band dei 7Grani insieme al Treno della memoria

francesco guccini apertura

Francesco Guccini andrà il 10 marzo ad Auschwitz, 50 anni dopo aver scritto la storica canzone. Ci andrà assieme al vescovo di Bologna Matteo Maria Zuppi e agli alunni della classe 2°B della scuola media Salvo d’Acquisto di Gaggio Montano, sull’Appennino modenese.

Il viaggio inizierà da Milano il 10 marzo, dove Guccini salirà sul Treno per la Memoria organizzato da Cgil-Cisl-Uil di Lombardia col patronato del Presidente della Repubblica, poi il giorno successivo è previsto l’arrivo ai campi di Auschwitz e Birkenau.

Ci sará anche un gruppo lombardo, i 7grani, band folk rock di Bizzarone (Como). Sabato 12 marzo, alla cerimonia commemorativa al campo di Auschwitz parlerà per Cgil Cisl Uil Lombardia Ugo Duci della segreteria Cisl Lombardia.Poi alle 21 al Centrum Kultury Rotunda di Cracovia spettacolo musicale con in 7 GRANI. La rock band comasca ha ideato il progetto “Neve diventeremo” dedicato alla Memoria e alla Resistenza, attraverso canzoni originali e cover pregiate. Il video del brano Neve diventeremo, che dà il titolo anche all’album, è il primo che è stato girato nel campo di concentramento di Buchenwald ed è ispirato alla vita del partigiano istriano Radovan Zuccon.

I partecipanti sono circa 700, di cui 449 studentesse, studenti e docenti provenienti da 25 scuole della Lombardia ai quali si sono aggiunti i ragazzi di una scuola di Copertino, in Puglia, e una delegazione dei sindacati della Croazia. Circa 200 sono le giovani e i giovani lavoratori e le pensionate e i pensionati lombardi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.