“Io non ho mai affermato: c’è posto per tutti!”

Il dirigente del liceo Manzoni replica alla madre che lamenta l'esclusione della figlia e ricorda che la scuola ha sempre indicato i criteri di accoglienza

giovanni ballarini preside manzoni liceo

Il dirigente del liceo Manzoni di Varese replica alla madre che lamenta l’esclusione della figlia dal corso di “scienze umane” e il mancato rispetto degli impegni presi durante gli open day. Il problema di quanto presentato in occasione degli open day è stato sollevato anche dai docenti, rappresentanti sindacali, che si sono detti amareggiati di aver spiegato situazioni che non si sono avverate 


In margine alla lettera della gentile signora che ho ricevuto in presidenza cordialmente più volte, non ultima oggi, e che reicontrerò proprio per offrire, come mio dovere, ogni utile supporto, mi permetto, per chiarezza, alcune precisazioni

Premesso che la capienza di un istituto non è un dato variabile bensì desunto da precisi parametri a necessaria garanzia della sicurezza di una scuola, non il solo liceo Manzoni è in esubero ma, come testimonia la stessa mamma, anche altri licei quali il Crespi di Busto dove la domanda è stata reindirizzata o istituto di cui narrano le stesse cronache di Varesenews.

Tutte le operazioni relative alle iscrizioni si sono svolte secondo le regole prescritte osservando le competenze spettanti a ciascun soggetto coinvolto : Amministrazione Scolastica, Provincia di Varese, Dirigenza Scolastica

Durante gli open day non ho mai personalmente affermato “c’è posto per tutti”, anzi relazionato con cura circa i criteri in caso di esubero, ho dichiarato pubblicamente che avremmo attivato solo 9 classi prime (poi aumentate a 10) e con molti genitori mi sono soffermato a commentare i criteri con cartina della provincia di Varese alla mano. Tutto questo è anche presente sul sito della scuola e i criteri si accoglienza sono inseriti nella stessa domanda di iscrizione.

Il sorteggio, extrema ratio, come vuole la norma, è avvenuto alla presenza dei genitori, tutti convocati personalmente e la mamma che ha inviato la missiva ha volontariamente collaborato al tavolo della presidenza per constatare la perfetta integrità dei foglietti per il sorteggio e la regolarità del medesimo.

Mi rendo personalmente conto del disagio e rimango a disposizione, come fino ad ora avvenuto, per cercare una soluzione idonea, ricordando tuttavia che lo stesso Ministero dell’Istruzione prevede, nell’ordinanza delle iscrizioni, che in caso di esubero i genitori indichino tre diverse scuole .

Cordialmente

Dirigente Licei Manzoni
Giovanni Ballarini

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.