Via l’amianto dalla scuola dell’infanzia Munari

Finanziamento da 75mila euro per la rimozione dal tetto. Il sindaco: "Si completa il progetto di messa in sicurezza delle scuole cittadine"

"Salta" il tetto di una tintoria, pericolo amianto

Via l’amianto dalla scuola Munari. L’edificio scolastico comunale sito in Oslavia 15, è sede della Scuola dell’Infanzia “Munari”, è un immobile edificato negli anni’60 ristrutturato con successivi adeguamenti in anni più recenti. La copertura di detto edificio è costituita da lastre in cemento amianto.

Questa Amministrazione ha partecipando al Bando MIUR 2015 per la realizzazione di interventi di edilizia scolastica, ottenendo un finanziamento per eseguire un intervento di adeguamento dell’immobile. È pervenuta proprio in questi giorni la conferma da parte di Regione Lombardia, dell’assegnazione di un prestito a tasso 0 di durata decennale di 75.000 Euro.

Il progetto ammontante a complessivi 155mila euro prevede sinteticamente la realizzazione delle seguenti lavorazioni: messa in opera dei nuovi serramenti in alluminio, dotati di specchiature in vetrocamera di sicurezza e fornite di idonee caratteristiche termiche; rimozione dell’attuale manto di copertura in lastre di amianto e messa in opera del nuovo manto di copertura in pannelli sandwich bimetallici coibentati e dei nuovi manti impermeabilizzanti, con sostituzione delle lattonerie; restauro della facciata nord-est dell’edificio con e isolamento della stessa.

«Questo intervento conclude il progetto che la Giunta “Cavalotti” ha portato avanti in questi anni – commentano dal Comune -, progetto che si prefiggeva di rimuovere l’amianto da tutti gli edifici scolastici comunali e infatti dal 2013 ad oggi l’amianto è stato eliminato da: la Scuola Rosmini delle Ceppine copertura completa, la Scuola Dante; la Scuola Battisti- copertura mensa».

Soddisfatto il sindaco Cavalotti: «L’eliminazione dell’amianto dal tetto anche dalla scuola “Munari” comporta benefici per l’ambiente e per la salute, e inoltre, grazie alle nuove coperture, si avrà un notevole risparmio energetico. L’intervento di bonifica dell’amianto del plesso scolastico Oslavia rappresenta la tappa di un percorso che l’Amministrazione Comunale ha iniziato fin dal giugno 2012 e che ha visto concretizzarsi numerosi interventi, un obiettivo, questo, considerato prioritario per il benessere di alunni e insegnanti, procedendo nel contempo ad effettuare diversi interventi di miglioria del patrimonio scolastico comunale e più in generale dell’ambiente».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore