Lavori a scuola, la lezione si fa al bar

È accaduto all'istituto Newton dove sono in corso i lavori di ristrutturazione. Un intervento un po' rumoroso ha costretto i ragazzi a sistemarsi nell'insolita aula

NON SOTTOVALUTIAMO LA GIUSTA  PROTESTA DELL’ISIS NEWTON

Una classe al bar della scuola. Non stava “balzando” l’ora di lezione.
Gli studenti erano proprio seduti ai tavolini del bar della scuola per ascoltare la docente che spiegava.

È accaduto all’Isis Newton di Varese dove ieri mattina, martedì 13 dicembre, il bar è stato trasformato in aula scolastica: « Si è trattato di un episodio eccezionale e circoscritto – chiarisce il dirigente Daniele Marzagalli – Erano in corso dei lavori un po’ rumorosi e la classe attigua non poteva fare lezione, così la docente si è trasferita nell’unico spazio libero dato che , proprio ieri mattina, avevamo diversi eventi in contemporanea».

I lavori a cui fa riferimento il dirigente sono quelli annunciati da tempo e avviati il mese scorso: « Stanno trasformando lo spazio dell’ex saldatura nel nuovo laboratorio di fisica – spiega il preside – dovevano impiegare un martello pneumatico per abbattere un muro. Si è trattato di un episodio circoscritto di un cantiere che sta procedendo senza interferire con la didattica».

Le opere sono finalizzate a liberare la palazzina che dà su via Trentini e che sarà riservato all’istituto Einaudi. Manca l’ultimo piano da trasferire con i suoi laboratori di fisica e chimica: « Siamo un po’ in ritardo sul cronoprogramma anche perché la ditta non è sempre presente a scuola. Avremmo dovuto fare il trasloco la prima settimana di febbraio ma temo che dovremo rinviare alle festività pasquali. Sono comunque contento di come sta procedendo il cantiere. Quando noi avremo completato il trasferimento, allora i lavori inizieranno per adeguare gli spazi alle esigenze dell’Einaudi».

Tra i motivi di soddisfazione del preside c’è anche la riapertura a breve della biblioteca, ritenuta un gioiello quanto a qualità e quantità di testi disponibili: « Abbiamo individuato gli spazi e ora gli incaricati stanno catalogando tutti i volumi che poi sistemeremo negli arredi appena acquistati. La Provincia ci ha già dato un consenso di massima allo sfruttamento dell’ex alloggio del custode. In quegli spazi ricaveremo sale lettura e studio dedicate. Un bel risultato per i nostri studenti».

di
Pubblicato il 14 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore