Maynor, fiammate sublimi. Eyenga e Kangur, crollo verticale

Il play chiude con 32 punti e tante giocate da campione, anche se nel finale cede a sua volta. Prove a corrente alternata per Avramovic e Anosike mentre le due ali del quintetto tradiscono

Openjobmetis Varese - Red October Cantù 82-92

ANOSIKE 5,5 – Undici più dieci, inteso come punti e rimbalzi, anche due assist, ma tanta fatica in fase difensiva. Insomma, tra lui e Pelle ne fanno uno completo. In palla nel terzo periodo, ma in bambola nella prima fase e, purtroppo, superato nel duello diretto da Johnson, anche nel finale.

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Red October Cantù 82-92 4 di 19

MAYNOR 7,5 – Trentello scollinato in 29′ di impiego, atteggiamento e voce da leader, rebus per la difesa di Cantù. Certo, in retroguardia subisce Waters (ma che non fosse ermetico lo si sapeva), certo nel quarto periodo sbaglia un paio di conclusioni importanti, ma le sue invenzioni resuscitano una Varese in versione “Lazzaro”.

AVRAMOVIC 6 – Va un po’ dove lo porta la partita, a tratti male e a tratti bene. Quando si esalta diventa uno degli uomini più pericolosi e alza il volume anche in difesa, però a un certo punto va in fuorigiri e non trova più l’appuntamento con il canestro.

PELLE 6 – “Tassa” in attacco, rimane però un fattore decisivo in retroguardia, con sei stoppate – un paio anche nel finale – che contribuiscono alla frenata poderosa dei canturini. Insomma, nulla di nuovo, ma non lo bocciamo.

BULLERI 6 – Nel momento migliore c’è anche lui, e spesso fa qualcosa di giusto, che sia un canestro, un rimbalzo o una difesa. Prima però non riesce a invertire la rotta.

CAVALIERO 5 – Partita troppo anonima per il capitano. Qualche mezza fiammata ma null’altro. E certi vuoti si pagano.

KANGUR 4,5 – Davvero non è più lui e quella tripla che non incoccia nemmeno il ferro nel finale arroventato è una fotografia dell’attuale momento dell’estone che, anche in difesa, non brilla quasi più. Leader silenzioso, ma in campo deve anche fatturare qualcosa.

EYENGA 4 – Se Maynor prova a vincerla, Eyenga riesce a perderla. Incredibile la quantità di assalti vani al ferro, quasi tutti allo stesso modo: partenza, forzatura sul difensore, rilascio troppo moscio del pallone. Prova qua e là a metterci una pezza, ma i leader offensivi sono i Johnson e i Waters, non gli Eyenga: 4 punti, 2 su 10.

JOHNSON 5 – Torna a fare capolino con un triplone nella prima fase, sta in campo 11′ ma non dà altri segni della sua presenza.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 03 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis Varese - Red October Cantù 82-92 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore