Michele Gazo racconta l’epico scontro da cui nacque Milano

È appena uscito in libreria "Mediolanum. La conquista dei Celti" (Centauria) il nuovo romanzo storico dello scrittore varesino

Michele Gazo

È appena uscito in libreria “Mediolanum. La conquista dei Celti” (Centauria) il nuovo romanzo storico di Michele Gazo. La storia raccontata dallo scrittore varesino ripercorre la fondazione di Milano e anche le origini di altri  luoghi italiani, alcuni dei quali carichi di mistero, come la Chiesa della Gran Madre di Dio a Torino, il Grande Cerchio litico di Sant’Anna in provincia di Como e l’enigmatico Sass de la Preja Buia di Sesto Calende in provincia di Varese.

Ambientato nell’anno 585 a. c., “Mediolanum. La conquista dei Celti” è la storia del viaggio di un guerriero alla scoperta di un antico mistero druidico, e dello scontro fra i Celti e gli Etruschi, decisi a conquistare per primi le terre del Nord. Ma è anche la storia di un grande amore, quello tra Belloveso e Mevian, donna sacra erede dei segreti mistici degli Edui. E di un presagio che si trasformerà in una città: Milano. Un racconto epico che da un ricco patrimonio di storia e di leggenda trae una narrazione dal passo tumultuoso e dalle atmosfere magiche, popolata di personaggi indimenticabili.

Belloveso è dunque un predestinato che intraprende insieme a un gruppo di coloni e guerrieri celti l’impervio passaggio delle Alpi sulla spinta di una profezia e del desiderio del suo popolo di espandersi e colonizzare altre terre. Non è un’impresa facile perché ad attenderli sul loro cammino ci sono agguati e tradimenti, prodigi e maledizioni, popoli rinnegati e lascive regine. La loro missione è anche una corsa contro il tempo: per ristabilire l’Oiw, il flusso di energia che governa la vita, Belloveso deve trovare e consacrare il Medhelan, il centro dei mondi, nel giorno esatto in cui «il cielo e la terra saranno uno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore