Tutti uniti per salvare l’Ospedale di Cittiglio

Cinquanta persone si sono riunite al Comune di Cittiglio durante la riunione per decidere le sorti del "Pia Luvini"

Una cinquantina di persone si è riunita questa mattina, sabato 17 dicembre, davanti al municipio di Cittiglio, dove si è svolta la riunione per capire le sorti dell’ospedale di Cittiglio, un fiore all’occhiello della sanità per ortopedia, pronto soccorso e pediatria.

Galleria fotografica

Protesta per salvare l\'Ospedale di Cittiglio 4 di 8

Alla riunione erano presenti il sindaco di Cittiglio Fabrizio Anzani, quello di Brenta Gianpietro Ballardin – promotori dell’iniziativa – e gli esponenti della politica Alessandro Alfieri, Raffaele Cattaneo, Stefano Candiani e Angelo Senaldi. Seduti al tavolo anche sindaci o rappresentanti dei comuni di Gavirate, Azzio, Leggiuno, Sangiano, Casalzuigno, Cuveglio, Cocquio Trevisago oltre ai medici che hanno redatto la relazione numerica per evidenziare il buono stato dell’ospedale.

La protesta è sorta dopo la comunicazione della chiusura del reparto di ortopedia dell’Ospedale di Cittiglio e il suo trasferimento all’Ospedale di Luino.

Tutte le notizie sulla vicenda

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 dicembre 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Protesta per salvare l\'Ospedale di Cittiglio 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da paperino

    Non serve protestare, la decisione di chiudere l’ortopedia è stata dettata dal fatto che non si trovano medici disposti a venire li a lavorare… Tovate medici e riaprono…

  2. Scritto da Gelo

    Caro paperino,
    i medici non si sono trovati, ma non si nemmeno voluto provare a cercarli in tempo.
    Non lo dico tanto per dire. I bandi di concorso sono pubblici e lo dimostrano.
    Ciao

Segnala Errore