In camper per rubare nelle case di chi è partito per le vacanze

I carabinieri hanno intercettato un camper attrezzatto per i furti, rocambolesco inseguimento ed arresto di due componenti di una banda dedita a furti in abitazione

carabinieri furti arnesi scasso

A bordo di quel camper che girava in piena notte in una zona residenziale di Busto non c’era una famiglia in partenza per il ponte del 25 Aprile ma una coppia di ladri esperti pronti a colpire proprio le case lasciate vuote dai vacanzieri.

Alle prime ore di questa mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Di Busto Arsizio hanno notato, in zona residenziale, un camper che si aggirava tra le abitazioni a bassa velocità.

Di fronte all’alt imposto dai militari, i soggetti a bordo si sono dati alla fuga. Ne è scaturito un rocambolesco inseguimento protrattosi per circa un’ora, per le vie cittadine, durante il quale più volte l’autista del mezzo ha tentato di far uscire di strada la “gazzella” dell’arma che tentava di bloccarne la marcia.

Grazie al determinante supporto di altre pattuglie intervenute, il veicolo in fuga è stato definitivamente bloccato in prossimità di un’area boschiva, nella zona del cimitero di Busto, dove i due malviventi si sono gettati dal veicolo ancora in movimento, tentando di darsi alla fuga all’interno del bosco. Il piano non è andato a buon fine in quanto poco dopo sono stati raggiunti e definitivamente immobilizzati a seguito di un tentativo di resistenza.

Il camper era un vero e proprio laboratorio mobile attrezzato per i furti. A bordo sono stati trovati numerosi arnesi da scasso, quali cacciaviti di varie dimensioni, pinze, tronchesi, chiavi per abitazioni; una radiotrasmittente sintonizzata sulle frequenze delle forze di polizia; decine di guanti da lavoro, torce elettriche, cappelli in lana di colore scuro per il travisamento; numerose corde verosimilmente utilizzate per arrampicarsi e raggiungere i balconi delle abitazioni.

I due sono stato arrestati per i reati di violenza aggravata a pubblico ufficiale, resistenza, possesso ingiustificato di arnesi da scasso. Si tratta di due cittadini bulgari, poco più che trentenni, in Italia senza fissa dimora, disoccupati e pluripregiudicati per reati specifici (furti in abitazione e possessi di arnesi da scasso) in tutta Italia. È parso subito chiaro ai militari che si trattava di una coppia di ladri professionisti

Considerati i numerosi oggetti trovati all’interno del camper, in particolare le radio sintonizzate sulle frequenze delle forze di polizia e le “copie” di chiavi per le porte della abitazioni, sono in corso una serie di approfonditi accertamenti per appurare eventuali responsabilità degli stessi in furti commessi nella zona.

I due saranno processati con rito direttissimo.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore