Partecipare Insieme 2.0: “Galli scelga in fretta”

Anche la lista civica invita il sindaco di Tradate a scegliere se rimanere a Roma da parlamentare e sottosegretario oppure rimanere a Tradate da sindaco

Folla al consiglio comunale di Tradate (inserita in galleria)

«L’avevamo detto» – così commenta Daniela Salvetti di Partecipare Insieme 2.0, lista civica tradatese, in merito alla presa d’atto della Giunta per le elezioni, della incompatibilità con la carica di sindaco di Tradate di Dario Galli.

«Si avvia così a conclusione la questione relativa alla incompatibilità del Sindaco di Tradate, questione che abbiamo posto e sottolineato con 2 interrogazioni ed un esposto al Prefetto, e alle quali sono state date risposte dilatorie e vagamente sprezzanti. L’avevamo detto, le disposizioni di legge applicabili sono chiarissime. A questo punto, ancora una volta Le chiediamo Sig. Sindaco, di decidere! Se vuole restare, resti, se invece vuole mantenere il suo incarico governativo, opti per quello. Ma lo faccia in fretta!»

Conclude la Salvetti: «Tradate e i suoi cittadini , siano essi suoi elettori o non, ai quali solo un anno fa Lei si è rivolto con lo slogan “LiberiAMO Tradate”, hanno il diritto di essere amministrati da un Sindaco a tempo pieno, eletto da loro».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore