Il Consiglio dichiara la decadenza di Galli. Elezioni in primavera

L'ormai ex sindaco assente alla seduta che si è svolta venerdì sera. La questione affrontata e risolta in dieci minuti

Consiglio comunale Tradate

La questione dell’incompatibilità del sindaco Dario Galli è stata affrontata nei primi dieci minuti del consiglio comunale di venerdì sera, 12 ottobre. Assente proprio l’ormai ex sindaco che per legge, a causa delle sue cariche di Parlamentare e Sottosegretario allo Sviluppo economico, è stato costretto a scegliere se rimanere a Tradate come sindaco o confermare le proprie cariche a Roma. Proprio Galli non era presente nella seduta di venerdì sera, lasciando al presidente del consiglio comunale, Mario Clerici, il compito di leggere il documento di rinuncia alla carica.

La situazione si è poi risolta in pochi minuti, con qualche affondo da parte dei consiglieri di opposizione, ma senza particolari reazioni da parte della maggioranza. Ora, a guidare la città ci sarà il vicesindaco Claudio Ceriani, nominato da qualche giorno proprio da Galli (al posto dell’ormai ex vicesindaco Franco Accordino) per condurre la città alle elezioni che si svolgeranno presumibilmente a maggio 2019, in contemporanea con le elezioni europee. Di fatto, si apre così la nuova campagna elettorale di Tradate e il “totonomi” sui prossimi candidati.

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore