Incendio sulla Martica. La cronaca di lunedì 7 gennaio

La cronaca in tempo reale della giornata di lunedì 7 gennaio: l'incendio si è risvegliato nella notte tra domenica e lunedì e il lavoro di spegnimento è andato avanti per tutta la giornata

Canadair in azione, lunedì 7 gennaio 2019 - Foto di Matteo Canevari

Incendio sulla Martica. La cronaca di lunedì 7 gennaio

Aggiornamento delle 21.00

La situazione è sotto controllo e l’aria fredda e umida fa ben sperare per la notte. Dal campo base si continua comunque a monitorare le situazione, anche nel caso in cui dovessero partire piccoli focolai. Al momento, in tutta l’area, non si registra fumo. Sono già state pianificate le operazioni per la nottata e per la giornata di domani.

Aggiornamento delle 19.00

Al campo base di Ganna si è svolto un debriefing tra tutti gli enti interessati, sono state pianificate le operazioni per la nottata e per la giornata di domani. Sono già stati preallertati i mezzi aerei, il loro impiego verrà stabilito in base alle evoluzioni delle ore notturne. Allo stato attuale il fronte attivo delle fiamme è stato spento. Al campo base resteranno di pronto impiego diverse squadre sia di vigili del fuoco che di volontari A.I.B.. Gli specialisti del nucleo S.A.P.R. monitoreranno l’area con i droni.

Generico 2018

Aggiornamento delle 18.00

Alle ore 16:55 i mezzi aerei hanno terminato le attività di spegnimento, a causa il sopraggiungere dell’oscurità ma prosegue il lavoro delle squadre a terra. Il campo base allestito presso la struttura della Pro Loco “Parco Airolo” di Ganna, resterà attivo tutta la notte.  A breve gli specialisti del nucleo S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) dei vigili del fuoco alzeranno in volo i droni, che dotati di termocamere, monitoreranno la situazione. A breve si terrà anche una riunione operativa per fare il punto della situazione e prepararsi alla notte.

Nella giornata di oggi sono stati sganciati sull’incendio 790.000 litri di acqua, 222 ettari di bosco bruciato.  Il personale all’opera è costituito da 40 persone che fanno parte delle squadre AIB (antincendio boschivo) e 20 di vigili del fuoco volontari.

La Sala operativa della protezione civile Regione Lombardia ha confermato, per la notte, il livello di moderata criticità, codice arancione, per rischio incendio boschivo: il vento non ha smesso di interessare le aree colpite e si spera che questo non rialzi le fiamme.

Aggiornamento delle 15.00

Proseguono le operazioni, allo stato attuale l’incendio è sotto controllo. I cinque mezzi aerei impegnati con più di 150 lanci hanno sganciato sul fronte delle fiamme oltre 700.000 litri di acqua. La viabilità è stata ripristinata su tutta la zona. Stanno ancora operando le squadre di terra. A tale proposito sono quasi terminate le bonifiche nella parte bassa dell’incendio mentre sono in corso in quota.

Il rifornimento sul Lago di Varese
foto di Vito Larucci

Aggiornamento 13.40

Mentre la situazione del fronte del fuoco migliora arriva un nuovo conteggio dei danni: 350 sono gli ettari che il fuoco ha percorso fino a questo momento, dei quali circa un terzo solo nella notte tra domenica e lunedì. Nel frattempo sono ritornati sul campo gli specialisti del T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso) dei vigili del fuoco che grazie ai loro droni stanno mappando le aree interessate dalle fiamme.

Aggiornamento ore 12.30

È stata riaperta la SS 233 “della Valganna”. La strada era stata chiusa in mattinata perchè il fuoco era sceso fino ai bordi dell’asfalto. Ora nell’area ci sono i volontari dell’antincendio boschivo per le bonifiche

Da vigili del fuoco: “I mezzi aerei proseguono l’incessante opera di spegnimento. Congiuntamente le squadre di terra stanno operando nelle zone interessate dalle fiamme. Dal campo base di Ganna si stanno coordinando le forze sul territorio, mentre dalla SP29 che sale verso l’Alpe Tedesco, il D.O.S. (Direttore Operazioni di Spegnimento) sta dirigendo i quattro mezzi aerei. Alle ore 12:00 i canadair 7 e 22 provenienti da Genova hanno effettuato 46 lanci complessivi per un totale di 230.000 litri di acqua. Mentre l’erickson ha effettuato 7 lanci per un totale di 63.000 litri di acqua da aggiungere anche il lavoro dei due elicotteri regionali. Presente anche il Sottosegretario con delega ai vigili del fuoco, il Senatore Stefano Candiani che sta monitorando la situazione. 

Aggiornamento 11.45

Dopo uno scalo tecnico per fare rifornimento torna pienamente operativa la “cavalleria del cielo”. I Canadair stanno infatti riprendendo gli sganci di acqua sul versante. In quella zona non sono attualmente presenti uomini, solo un presidio dell’antincendio boschivo che monitora la situazione più o meno all’altezza di dove il sentiero 15 incontra quello che sale verso la vetta del monte. Volontari e vigili del fuoco rimangono lungo la statale per completare le opere di bonifica.

Questo il punto della situazione

Aggiornamento 11.00

Spente le fiamme sul versante di Ganna, con bonifica in corso. Il grosso delle fiamme è concentrato in una vallone e viene bombardato con continui lanci d’acqua. Il punto di osservazione dei DOS è ora all’Alpe Tedesco, punto sopraelevato per avere sotto controllo l’evolversi della situazione e il fronte del fuoco.

L'incendio sulla Martica lunedì mattina

Aggiornamento 10.45

I vigili del fuoco: Perseguono le operazioni di spegnimento sul Monte Martica- Valganna (Va). In questo momento sono impegnati due Canadair (7-15) un Erickson S-64 (Geronimo) e un elicottero del servizio antincendio regionale. In arrivo un’altro elicottero del servizio antincendio regionale.

La cavalleria dal cielo

I vigili de fuoco sono impegnati con tre squadre e cinque automezzi. Congiuntamente i volontari A.I.B. con 85 operatori e cinquanta automezzi. Il fronte delle fiamme attualmente è diretto verso il Passo Valicci. La SS233 “della Valganna” resta chiusa al traffico. Il campo base è stato allestito presso la struttura “Prato Airolo” nel comune di Valganna. (I DETTAGLI SULLA VIABILITA’)

Aggiornamento ore 10.00

La situazione migliora per via dei diversi mezzi aerei impegnati: sono 2 i Canadair e tre gli elicotteri che si alternano. Il fronte verso Ganna si è affievolito. Presidiata la cresta per il timore che le fiamme scendano verso Brinzio.

LA TESTIMONIANZA:  «Prigionieri in casa nostra. Le fiamme sopra la testa»

Aggiornamento ore 9.00

I vigili del fuoco: “Proseguono le operazioni di spegnimento dell’incendio sul Monte Martica (Va), le fiamme sono scese verso la Valganna arrivando in prossimità della SS 233 che attualmente è chiusa al traffico. Diverse le squadre dei vigili del fuoco impegnate, in supporto ai colleghi locali sono giunti anche automezzi e operatori dai comandi di Como e Milano. Nella notte i vigili del fuoco hanno salvato un’abitazione circondata dalle fiamme. Sul posto stanno operando anche i volontari A.I.B. con diversi veicoli, un Canadair e un elicottero del servizio antincendio regionale”.

Il campo base per il coordinamento delle operazioni di spegnimento è stato collocato nell’area feste di Ganna.

Aggiornamento ore 8.30

Le fiamme sono arrivate in prossimità della Torbiera di Ganna e in alcuni punti lambiscono la strada statale.
Sono in arrivo due Canadair, un elicottero Ericson e altri due elicotteri dell’antincendio boschivo. L’intera area è interdetta al passaggio veicolare da pattuglie dei carabinieri forestali. Lunghe code sul Brinzio.

L'incendio sulla Martica lunedì mattina

Aggiornamento ore 7.30

Il sindaco di Valganna Bruna Jardini ha disposto tramite ordinanza la chiusura delle scuola primaria e della scuola dell’infanzia dell’abitato di Ganna.
Non sono in corso evacuazioni di abitazioni private. Alle 5 è stato allertato l’agriturismo San Gemolo – nei pressi del quale era presente il campo base – per via del forte fumo presente nella zona.

Lunedì, aggiornamento ore 7.00

Nella notte per via del vento la situazione si è aggravata: il fronte delle fiamme è di tre chilometri e si è spinto verso l’abitato di Valganna.

Il forte fumo ha costretto alle 3 la chiusura della strada statale 233 della Valganna: personale Anas devia il traffico alla rotatoria di Induno Olona.

I vigili del fuoco stanno operando con numerose squadre provenienti di rinforzo anche da Milano e da Como.

Nella nottata è stata salvata dalle fiamme anche un abitazione. I vigili del fuoco stanno intervenendo con diversi automezzi e operatori.

Avarie

IL TRAFFICO

La strada statale 233 è stata chiusa da Induno Olona e da Valganna per tutta la mattina di lunedì 7 gennaio.

Strade bloccate e traffico in tilt per l’incendio, Valganna percorribile

TUTTI GLI ARTICOLI

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.