Ambiente: al via due inziative comunali per gli impianti termici varesini

Circa 160 mila euro per la riqualificazione delle vecchie caldaie, al via anche la campagna di informazione e di verifica degli impianti termici più inquinanti

riscaldamento

Sono state presentate questa mattina le iniziative e le azioni concrete del Comune di Varese che hanno come obiettivo quello di ridurre l’inquinamento, migliorare l’efficienza degli impianti termici, promuovere il risparmio energetico e più in generale dare una mano all’ambiente e all’aria che respiriamo.

TORNA IL BANDO PER SOSTITUIRE LE CALDAIE NEI CONDOMINI

Tante le misure messe in campo, a partire dal nuovo bando che sarà presto disponibile per la sostituzione delle vecchie caldaie condominiali inquinanti con impianti moderni ed efficienti.

Questo contributo si rinnova anche quest’anno per la terza volta ma lo stanziamento salirà a circa 160 mila euro in modo da poter aumentare il numero di condomini di Varese che vorranno riqualificare il proprio impianto termico e verranno premiate l’uso delle fonti sostenibili. «Dopo il successo dei primi due bandi – ha detto l’assessore all’Ambiente Dino De Simone – anche quest’anno investiamo una cifra considerevole, anzi la aumentiamo, per migliorare la qualità dell’aria della nostra città e promuovere l’efficienza energetica nella case di Varese. Riqualificare gli impianti termici vuol dire contribuire concretamente a ripulire l’aria che respiriamo da agenti inquinanti e polveri sottili ma vuol dire anche grande risparmio economico per i cittadini perché un impianto moderno ed efficiente vuol dire meno consumi e quindi meno costi».

ARRIVA LA CAMPAGNA DI VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI

Da quest’anno parte anche la campagna informativa e di verifica della manutenzione degli impianti termici delle abitazioni e dei condomini. E’ stato attivato anche un numero verde: 800 592706, per dare informazioni ai cittadini e amministratori di condominio in merito a scadenze, controlli e opportunità per la riqualificazione degli impianti. Inoltre, nei prossimi mesi, in ottemperanza delle normative nazionali e regionali, verranno monitorati diversi impianti tra quelli più inquinanti della città per verificarne l’efficienza, i livelli di inquinamento, il rispetto delle normative e soprattutto la sicurezza dei sistemi.

Alla conferenza stampa di questa mattina era presente anche Giuseppe Baiunco, amministratore di New Energy Company, la società che i prossimi tre anni avrà l’incarico di verifica degli impianti: «La Lombardia è al primo posto per quanto riguarda l’efficienza energetica – ha spiegato Baiunco -. Come azienda, abbiamo già lavorato in realtà come quelle di Bergamo, Como e Monza e quindi siamo pronti ad affrontare questa nuova esperienza nel territorio di Varese. Abbiamo deciso inoltre di aprire uno sportello informativo con un Numero Verde che possa andare incontro agli amministratori di condominio e possa essere d’aiuto a tutti i cittadini».

eventi Varese
Giuseppe Baiunco e Dino de Simone

L’assessore De Simone ha poi spiegato che saranno previsti incentivi maggiori per chi deciderà di sostituire le caldaie con delle apparecchiature basate su fonti rinnovabili: «La nostra città è sempre più attenta alle tematiche riguardanti l’utilizzo delle biomasse, pompe di calore e sistemi ad energia sostenibile. Abbiamo inoltre previsto degli incontri pubblici in cui si entrerà meglio nel dettaglio di questi argomenti e si spiegheranno a tutti l’importanza delle manutenzioni e le opportunità legate alle riqualificazioni».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 17 Aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore