L’ultima di Avramovic è da 30 e lode

Il serbo saluta Varese con una prova gigantesca, ma solo Salumu e in parte Cain riescono a supportarlo. Stavolta steccano Archie e Scrubb, male gli italiani

basket pallacanestro varese

ARCHIE 4,5 (IL PEGGIORE)

Tocca dare ragione a chi dice che, nelle partite con la posta in palio pesante, Dominique sia uno di quelli che si fanno un po’ da parte. Mai pericoloso in attacco (3 punti con tripla estemporanea, bene solo i 5 assist), di nuovo penalizzato dai falli in difesa, così da non poter essere un fattore. E nel momento in cui sarebbe servito spremere tutto, chiude nel modo peggiore: antisportivo e tecnico con conseguente espulsione. Lo specchio della serata “no” di Varese.

AVRAMOVIC 9 (IL MIGLIORE)

Nove, nove e mezzo, dieci, trenta e lode visti i punti segnati, fate voi. Fa di tutto perché questa non sia l’ultima partita in maglia biancorossa e invece si deve arrendere all’evidenza di una Openjobmetis eliminata nonostante lui. Lui che mette 30 punti alla squadra del suo commissario tecnico, lui che si inventa piroette, triple dal parcheggio, contropiedi, finte… tutto ciò che può servire a tenere in vita Varese. Peccato per la lunetta, da dove spesso si ingolfa, ma che gli volete dire? Grazie, Avra. Grazie.
MVP Aloexplosive anche per i lettori della #direttavn

IANNUZZI 4,5

Tre falli e un tiro sbagliato in 5′ di disperato utilizzo da parte di Caja che non può permettersi di veder morire in campo Cain. Un totale di -4 di valutazione e -10 di plus/minus. Stroncata ogni speranza di risalita da parte del pivot irpino, una delle delusioni della stagione.

SALUMU 7

L’unico a fare da spalla in attacco ad Avramovic: sarà un caso, ma quando i due producono in coppia, Varese riesce a rientrare anche nel terzo periodo. E forse Caja sbaglia a farlo rifiatare proprio in quel momento. Il belga ci prova, accetta i corpo-a-corpo in difesa, vince più di una sfida al tiro da fuori.

SCRUBB 5

Assente ingiustificato praticamente per tutto il match, e onestamente non ci attendevamo un flop simile in una partita da “dentro o fuori”. Spaventato dai tentacoli di Moreira in avvio, non trova praticamente mai la via del canestro, tranne qualche sporadico centro nel finale. Cifre discrete, impatto insufficiente. E forse su di lui conta qualcosa anche un arbitraggio che non convince del tutto.

Openjobmetis, finale amarissimo: perde a Bologna e resta fuori dai playoff

TAMBONE 5

Soffre l’utilizzo a singhiozzo, e lo si può anche comprendere, però con le sue prestazioni non è che invogli più di tanto Caja a tenerlo sul campo. Tre tiri e zero punti (anche una tripla che sarebbe stata utile, fuori bersaglio di un bel pezzo), qualche tentativo di fare gioco ma davvero poca incisività.

CAIN 6

Doppia doppia anche in una serata in cui rischia di passare per fesso, viste le percentuali altissime della Virtus da dentro l’area. In realtà fesso non è: semplicemente la Segafredo sa come sfruttare il fatto che Cain sia spesso “fuori sede”, e cioé in aiuto lontano da canestro. Sì, Moreira gli fa male, lui alla lunga si distingue con l’esperienza ma risulta troppo solo a far la guerra d’area.

FERRERO 5

Con Archie al limite dell’inutile, sarebbe servita una sferzata del capitano che, almeno, prova a tirare a differenza dell’americano ma non centra mai il bersaglio. E se Ferrero non riesce a pungere, poi va sotto nella battaglia di posizione con avversari più stazzati.

MOORE 5

Avvio ben oltre l’incoraggiante: due triple a segno più un arcobaleno in entrata, totale di 8 punti nel primo quarto. Ebbene, resteranno gli unici della partita. Da lì in avanti solo errori, e addirittura uno “zero” alla casella degli assist. Missione fallita per il 25 arrivato da Pistoia: brav fioeu, diciamo noi, che ci dispiace condannare ma che siamo costretti a bocciare.

I voti della VIRTUS a cura di BolognaBasket (CLICCA QUI)

Caja chiude in positivo: “Prevalgono i complimenti, il rammarico è poco”

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore