Malnate, pronto il nuovo Piano di Protezione Civile

Uno studio tecnico specializzato provvederà a revisionare il Piano di Emergenza Comunale

protezione civile malnate

A breve partirà il nuovo progetto comunale di Protezione Civile della Città di Malnate.

Un percorso pluriennale che, partendo dall’aggiornamento del Piano di Protezione Civile, punta a rendere la Comunità Locale più resiliente e la Struttura Comunale sempre più efficace nella gestione di emergenze territoriali.

La redazione del piano e di tutte le attività connesse è stata affidata ad uno studio tecnico specializzato nel settore, il quale provvederà a revisionare l’attuale P.E.C.  (Piano di Emergenza Comunale) nell’ottica della partecipazione: difatti l’intero percorso di redazione ed aggiornamento del documento verrà affiancato da un processo partecipativo della popolazione, di tutti i dipendenti comunali e delle associazioni coinvolte nel dispositivo di Sicurezza.

Verranno svolte esercitazioni annuali e soprattutto attività di diffusione della cultura di Protezione Civile, partendo dagli Istituti Scolastici del territorio.

Il nuovo Piano di Protezione Civile sarà inoltre affiancato da un’applicazione web che consentirà di veicolare lo strumento e le informazioni in esso contenute in maniera interattiva ed efficace. Tale applicazione andrà ad inserirsi nel progetto di ristrutturazione ed ammodernamento della nuova Sala Operativa Comunale, in futuro presso il Comando di Polizia Locale, che costituirà altresì l’Unità di Crisi Locale in caso di emergenza.

A tal riguardo il Comandante della Polizia Locale e Responsabile della Protezione Civile Stefano Lanna evidenzia: «Per far fronte alla carenza di risorse il miglior modo è quello di ottimizzare al massimo quelle esistenti. Ed è proprio per questo obiettivo che si è voluto realizzare una Centrale Operativa unica dotata di impianti di comunicazione moderna e di videosorveglianza e soprattutto prevedere la possibilità che questa sia usufruibile da tutti coloro che sono deputati alla Sicurezza della Città è di fondamentale importanza».

«Ultimamente – prosegue il comandante Lanna – sono stati effettuati diversi investimenti da parte dell’Amministrazione Comunale e a mio parere il modo migliore per renderli efficaci è quello di prevederne l’utilizzo a 360 gradi. Inoltre è stato richiesto specificatamente al tecnico di redigere un Piano di Emergenza Comunale che sia semplice ma concreto ed efficace. Inoltre la piattaforma Maprisk fornirà uno strumento tecnologico sia per l’utilizzo da parte degli addetti ai lavori che di trasmissione e comunicazione alla cittadinanza. Tramite applicazioni web, manuali informativi ed incontri pubblici si vuole difatti portare a conoscenza il più possibile tale strumento a tutta la cittadinanza».

Per finire, l’Assessore Piero Battaini precisa: «Il progetto di rivisitazione del dispositivo di Sicurezza ed Emergenza nasce dallo spostamento della competenza dall’Area Gestione del Territorio alla Polizia Locale voluto dalla nostra Amministrazione alla fine dell’anno 2016. Siamo consapevoli che bisognerà ancora effettuare ulteriori investimenti affinché la nuova sede operativa dell’U.C.L., ancora in fase di realizzazione, sia efficiente al 100%, però è necessario altresì affiancare tali modifiche logistico-organizzative ad uno strumento regolatore di facile comprensione ed attuazione, aggiornato sia dal punto di vista normativo che delle tecnologie informatiche oggi presenti in modo che si sviluppi una maggior cultura generalizzata della Sicurezza e sulla Gestione delle Emergenze».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.