Colpo di Magnoni a Vallelunga: vince e torna a lottare per il titolo

Il pilota varesino conquista la "3 Ore" romana nella classe GT4 con il norvegese Schjerpen: a una gara dalla fine l'equipaggio di Nova Race è a due punti dalla vetta. Prova senza sussulti per Rovera in GT3

luca magnoni aleksander schjerpen automobilsmo nova race cigt

Per il titolo italiano, ci sono anche loro: il varesino Luca Magnoni e il norvegese Aleksander Schjerpen hanno vinto la terza tappa stagionale del Campionato Italiano Gran Turismo (CIGT) in versione endurance per quanto riguarda la classe GT4 e ora possono davvero aspirare allo “scudetto” di categoria che sarà assegnata nell’ultima prova in programma, sul tracciato del Mugello il 6 di ottobre.

A Vallelunga i due portacolori del team Nova Race (che ha sede a Jerago con Orago) hanno conquistato 20 punti da aggiungere a quelli (altrettanti) ottenuti a Monza nella prima gara stagionale: non ci fosse stato un guasto a Misano Adriatico – guaio che ha portato uno “zero” in classifica dopo pochi chilometri – l’equipaggio italo-norvegese sarebbe probabilmente già a un passo dal titolo. (in alto da sin.: Magnoni e Schjerpen / foto Nova Race)

Bravi e fortunati, Magnoni e Schjerpen, che hanno interpretato al meglio la “3 Ore di Vallelunga”, gara di durata dove il “tutto e subito” non è ammesso. L’esperto pilota varesino è partito in coda al gruppo di vetture GT4 e con pazienza ha imbastito una rimonta che gli ha permesso di arrivare al primo avvicendamento in terza posizione. Schjerpen ha ulteriormente migliorato la classifica salendo al secondo posto e poi, complice un problema ai freni alla Bmw M4 di Fascicolo-Guerra-Fontana, addirittura in testa. A quel punto il rivale numero uno per il successo è diventato Fabio Babini con la Porsche Cayman di Autorlando, passato a condurre ai danni di Magnoni nel corso del 75° giro, ma anche la vettura tedesca è stata costretta a un pit-stop non previsto: la Ginetta di Nova Race è quindi tornata a condurre con Magnoni abile a non sbagliare nulla e a tenersi alle spalle i rivali in rimonta.

«Questa seconda vittoria stagionale è particolarmente bella perché viene subito dopo la sfortuna della gara precedente a Misano – ha detto un raggiante Magnoni a fine gara – quando fermammo dopo pochi minuti per un problema meccanico. Grazie a questa bella giornata a Vallelunga potremo andare all’ultima gara al Mugello in grado di dire la nostra per il titolo italiano GT4».

CIGT Endurance – GT4
Classifica (dopo 3 prove): 1) Ghezzi-Chiesa (Porsche-Autorlando) 42; 2) MAGNONI-Schjerpen (Ginetta-Nova Race) 40; 3) Fascicolo-Guerra-Fontana (Bmw Italia) 33; 4) Gnemmi-Neri-Pera (Porsche-Ebimotors) 32; 5) Ruberti (Porsche-Autorlando) 22.

GT3 E ASSOLUTO

Gara senza particolare fortuna invece a Vallelunga per Alessio Rovera, l’altro pilota varesino impegnato nel CIGT Endurance nella classe regina della GT3. Il giovane portacolori dell’Antonelli Motorsport, in gara sulla Mercedes AMG con Alexander Moiseev e Riccardo Agostini, non è andato oltre il decimo posto assoluto, sesto della classifica per equipaggi Pro-Am. Nella gara vinta dalla Bmw di Comandini-Johansson-Sims davanti alla Ferrari di Fisichella-Gai-Villeneuve, la vettura di Rovera ha galleggiato nella pancia del gruppo nonostante un tentativo di rimonta portato avanti proprio dal varesino nel secondo parziale. Se però l’Endurance non ha dato fino a qui grandi soddisfazioni, ben diversa è la questione del CIGT Sprint dove Rovera e Agostini possono ancora giocarsi il titolo a Monza a metà ottobre.

«C’era il potenziale per fare punti preziosi – ha detto Rovera – ma in qualifica siamo stati un po’ sfortunati perché appena mi sono lanciato hanno esposto bandiera rossa e ritrovarsi in quarta fila ha condizionato la nostra strategia. In gara il primo stint è stato difficile, ma comunque come velocità ci siamo. Al Mugello (ultimo appuntamento endurance ndr) punteremo solo alla gara e vogliamo fare bene, senza le pressioni legate alla classifica».

CIGT Endurance – Assoluta
Classifica (dopo 3 prove): 1) Comandini-Johansson (Bmw Italia) 41; 2) Frassineti-Mul-Postiglione (Lamborghini-Imperiale) 25; 3) Cioci-Veglia (Ferrari-Easy Race) 23; 4) Fisichella-Gai-Villeneuve (Ferrari-Baldini27) 22; 5) Sims (Bmw Italia) 21; 16) Moiseev-ROVERA-Agostini (Mercedes-Antonelli) 9.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 16 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore