I bambini dell’Ic Campo dei Fiori colorano di blu piazze e Comuni

Gli studenti hanno partecipato a tre diverse marce, incontrato Sindaci e colorato di blu piazze e facciate comunali per celebrare i 30 anni della Convenzione dei Diritti dei bambini e dell'adolescenza

IC Campo fiori per diritti bambini

“Ragazzi Diritti per un mondo Diritto” è il motto con cui i bambini dell’Istituto comprensivo “Campo dei Fiori” hanno festeggiato il trentesimo anniversario della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 20 novembre con numerose iniziative che hanno coinvolto tutte le Amministrazioni comunali per rendere più visibile e partecipata l’importante ricorrenza.

Galleria fotografica

IC Campo fiori per diritti bambini 4 di 51

L’Ic Campo dei Fiori da due anni è riconosciuta “Scuola amica” dell’Unicef per il lavoro svolto nella promozione e nell’attuazione della Convenzione dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza promossa dall’Onu nel 1989 e sottoscritta oggi da 189 Stati: “Far crescere in tutti, adulti e bambini, la consapevolezza che i diritti vanno riconosciuti, condivisi e tutelati significa contribuire allo sviluppo della democrazia e della solidarietà, valori imprescindibili anche della nostra Carta Costituzionale – spiega la dirigente Claudia Brochetta – Il 30° anniversario della Convenzione ci vede tutti riuniti non solo per festeggiare, ma soprattutto per ribadire l’importanza di una conquista di civiltà e di umanità e per auspicare che tutti i bambini possano realmente crescere con il pieno riconoscimento dei propri diritti.”

Ciascun plesso ha programmato diverse iniziative quali l’adesione a “Marcia diritto” del comune di Varese, la partecipazione ad uno spettacolo teatrale, le sfilate per le vie del territorio, l’allestimento di una mostra di poesie e immagini e la costruzione di giochi sul tema dei Diritti.

“Nell’organizzare questa prima giornata evento che vede riuniti, se pur non sempre fisicamente, tutti i plessi dell’Istituto nell’affrontare questa fondamentale tematica, abbiamo fortemente voluto coinvolgere le realtà del territorio, in particolare le quattro amministrazioni comunali e le scuole materne per sottolineare ancora una volta che solo nel cuore della comunità intera possono essere tutelati e difesi i diritti di ciascun bambino”, specificano le referenti del progetto Scuola Amica.

Nella Giornata mondiale dell’infanzia, l’Unicef invita ad illuminare di blu un monumento simbolico della città, per chiedere che per ogni bambino, bambina e adolescente ogni diritto sia garantito e realizzato. Si tratta dell’iniziativa “Go Blue” – un mondo dipinto di blu per celebrare la Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
“Sono già quattro anni che a Comerio creiamo un’installazione in Piazza Ossola per ricordare la Giornata dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Quest’anno la festa è stata ancora più significativa: la piazza si è colorata di blu e l’iniziativa si è allargata ai comuni di Barasso e Luvinate. Bambini e ragazzi hanno partecipato a una marcia sul territorio che li ha visti impegnati in una partenza congiunta da Comerio e Luvinate per confluire in un momento di festa a Barasso. Nella scuola secondaria di primo grado di Comerio è stata allestita una mostra a tema che rimarrà visibile anche durante l’open day del 14 dicembre. L’Amministrazione ha promosso e sostenuto questa iniziativa al fine di sensibilizzare la popolazione e i ragazzi stessi sull’importanza della Convenzione ONU in cui a bambini e bambine, ragazze e ragazzi, vengono riconosciuti i diritti fondamentali per la tutela della crescita, tra cui il diritto alla non discriminazione, al nome, alla famiglia, alla salute, all’istruzione, al gioco, a essere ascoltati”; questo l’intervento di Valentina Lotti, Consigliera delegata alle attività educative del Comune di Comerio.

Anche a Casciago i bambini hanno coinvolto l’Amministrazione comunale che ha partecipato attivamente alla giornata dei diritti del fanciullo ricevendo alcune classi della scuola primaria e le loro insegnanti dopo una marcia per le vie del paese con arrivo in Municipio.
I bambini hanno potuto visitare alcuni uffici del Comune ed sono stati ricevuti dal sindaco Mirko Reto e dall’assessore all’Istruzione Caterina Cantoreggi nella bellissima sala dei Papi.
Gli alunni hanno consegnato una lettera indirizzata al Sindaco con tutti i lavori da loro svolti in onore dei loro diritti.

di
Pubblicato il 21 novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

IC Campo fiori per diritti bambini 4 di 51

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore