In funzione la nuova Tac del pronto soccorso

È pronto il macchinario di ultima generazione installato. A settembre si registrarono molti inconvenienti a causa di guasti

tac diagnostica

È operativa da ieri la nuova TAC del PS acquistata grazie ad un finanziamento dedicato di Regione Lombardia.

La macchina, del valore di circa 400.000,00, è stata scelta privilegiando le necessità tipiche di un Pronto Soccorso, tra le quali la velocità di acquisizione e ricostruzione, che rappresentano un vantaggio per i pazienti e per gli operatori in quanto le immagini saranno acquisite e rese disponibili per la refertazione in tempi brevi. Questo porterà certamente vantaggi ad esempio nei casi tempo-dipendenti, quali i politraumi e le patologie vascolari.

L’apparecchiatura dispone di un corredo di software maggiore rispetto alla precedente TAC, in particolare con riferimento agli esami cardiologici, neurologici e a quelli relativi al distretto addominale, scelti anche in virtù dell’esperienza degli ultimi anni che ha consentito di massimizzare l’utilizzo della macchina installata in PS per far fronte anche alle necessità urgenti dei pazienti ricoverati nei reparti e in terapia intensiva.

Infine, la nuova TAC è dotata di un sistema di riduzione della dose di ultima generazione. Si tratta di un aspetto che rappresenta un elemento di attenzione non solo nei confronti dei pazienti, ma anche degli operatori, supportato anche da elementi normativi cogenti di prossima entrata in vigore.

I lavori per l’installazione del nuovo macchinario, partiti nel settembre scorso, avevano creato qualche disagio a causa del ridotto numero di macchinari a disposizione. Nella giornata di avvio dei lavori si ruppe quella sostitutiva del piano sotterraneo e così ci fu un guasto al software della Pet Tac del reparto di Medicina Nucleare. I pazienti vennero così portati alla Santa Maria, dove c’era l’unico apparecchio funzionante.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore