Un gruppo di lavoro per i cent’anni di Rodari

Il 2020 sarà l'anno del centenario dalla nascita di Gianni Rodari. Un anno celebrato a Varese con tante iniziative ed eventi, per cui è stata istituita una "cabina di regia"

apertura gianni rodari

Il 2020 sarà un anno tutto dedicato alla fantasia in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, uno dei maggiori rappresentanti della parola italiana, scrittore e favolista, giornalista e poeta.

Lo scrittore aveva forti legami con la provincia: trascorse infatti l’infanzia a Gavirate e Varese fu la città della sua giovinezza tra il seminario, l’esperienza politica e l’insegnamento.

PRONTO IL GRUPPO DI LAVORO PER IL CENTENARIO

Il countdown per le celebrazioni è già partito e il Comune di Varese ha approvato la delibera che lancia ufficialmente i 365 giorni in memoria del grande scrittore nato appunto nel 1920.

La prima azione concreta prevista dall’amministrazione è stata l’istituzione di una cabina di regia per il coordinamento di tutte le iniziative che si svolgeranno a Varese. Il gruppo di coordinamento sarà formato da Ambrogio Vaghi, che avrà anche la funzione di presidente, dal sindaco di Varese Davide Galimberti, dall’assessore all’istruzione Rossella Dimaggio, da Margherita Giromini, Piera Malnati, Patrizia Tomassini, Claudio Merletti, il consigliere comunale – nonchè docente e storico –  Enzo Laforgia, dall’editore Pietro Macchione e Giulio Cova.

«Tutti i componenti della cabina di regia  hanno accettato con entusiasmo l’iniziativa e parteciperanno alle attività a titolo gratuito» hanno comunicato dall’amministrazione comunale.

«Sarà un anno meraviglioso – ha commentato l’assessore ai Servizi educativi Rossella Dimaggio – con tantissime iniziative dedicate a uno dei più importanti autori di libri per ragazzi della nostra storia contemporanea.  Un anno dedicato ai nostri bambini e bambine che attraverso il racconto e la fiaba potranno scoprire da vicino lo scrittore che ha accompagnato e ancora accompagna l’infanzia di molti».

STORIE, LABORATORI ED EVENTI

Tra le prime iniziative in programma ci sarà il concorso delle “Storie Aperte” che verrà proposto nelle scuole primarie della città. I bambini potranno così mettersi alla prova inventando il finale di un racconto che verrà scritto da un autore di storie per ragazzi.

Nelle scuole per l’infanzia di Varese inoltre, verranno realizzati laboratori creativi dedicati alla letteratura e alla poetica di Rodari. Anche la biblioteca dei ragazzi, che è a lui intitolata, sarà coinvolta con incontri e letture dedicate.

Spettacoli, teatro e musica renderanno poi speciale tutto il prossimo anno dedicato a Gianni Rodari: «Nel 2020 ci immergeremo tutti nelle fiabe fantastiche e nei racconti straordinari scritti da Rodari – conclude Dimaggio – Attraverso il gioco, la lettura, i laboratori e le tante iniziative che organizzeremo Varese diventerà la capitale della fantasia in occasione dei cento anni della nascita dello scrittore italiano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore